Benetti Delfino 95
Benetti Delfino 95

Viareggio, 12 luglio 2019 - Tre gioielli del mare consegnati in cento giorni dal cantiere Benetti di Viareggio.

Protagonista della scena è la categoria Class, con la consegna del Mediterraneo 116 M/Y “Big Five”, della BD107 M/Y “Aslan”, settima unità di Delfino 95, e dell’undicesima unità di Classic Supreme 132 BS011. Una stagione estiva particolarmente fortunata quella del 2019 per gli armatori che potranno presto godere delle loro imbarcazioni.

“Big Five”, la quinta unità di Mediterraneo 116 è uno yacht dislocante di 35,5 metri con scafo in vetroresina e sovrastruttura in fibra di carbonio sui cui esterni è evidente la mano del designer Giorgio M. Cassetta. BD107, settima unità di Delfino, sorprende con il suo inedito scafo di colore blu con linea di galleggiamento rossa. BS011, Classic Supreme 132, yacht dislocante in vetroresina, lungo 40,24 metri, coniuga comfort di bordo con un’ampia volumetria degli esterni e degli interni.

Benetti ha consegnato M/Y “Big Five”, il quinto Mediterraneo 116, uno yacht di 35,5 metri i cui esterni sono stati realizzati dall’estro creativo del designer Giorgio M. Cassetta. Gli interni, caratterizzati da legni opachi chiari che si uniscono a legni con sfumature grigie e frassino scuro, risultano particolarmente sofisticati e moderni anche grazie all’uso del marmo Zebrino Apuano e dell’Olimpico Striato.

Il layout dello yacht, studiato per ospitare 12 persone e 7 membri dell’equipaggio, è stato customizzato in base alle esigenze dell’armatore a cui è dedicata una cabina a tutto baglio, caratterizzata da finestrature panoramiche nella parte prodiera del Main Deck. L’accesso alla cabina armatoriale è consentito da uno studio privato che la isola dalle zone conviviali. Il bagno, per lui e per lei, è dominato al centro da una grande zona doccia con una comoda panca rivestita interamente in marmo. Molto interessante per il suo carattere di praticità anche la cabina armadio che prevede una zona di stivaggio per i bagagli nascosta nel pavimento.

Sempre a Viareggio, Benetti ha consegnato BD107 “Aslan”, un progetto supervisionato da Edmiston & Company. “Aslan” è la settima unità di Delfino 95 e la consegna è stata celebrata con due giorni di festa organizzati dall’armatore che ha voluto con sé la famiglia e circa 40 ospiti. Per la prima volta, lo scafo di un Delfino 95 è stato pensato e realizzato di colore blu, impreziosito da una linea di galleggiamento rossa. La semplicità dell’insieme cromatico e materico regala a questa unità la sua eleganza. L’alternarsi del bianco, del blu e del rosso e l’uso di materiali come il teak, infatti, riconducono il suo stile, fortemente customizzato, a quello del mondo delle barche a vela da cui l’armatore proviene.

Nello stesso periodo, Benetti ha consegnato al suo armatore anche BS011 Classic Supreme, yacht caratterizzato da ampi spazi esterni disegnati da Stefano Righini. Gli interi, invece, nascono dalla collaborazione tra l’architetto messicano Ezequiel Farca e il Benetti Style Department. Con il suo profilo filante, l’imbarcazione presenta finestrature a tutta altezza che riempiono di luce naturale gli ambienti interni, sia sul Main Deck sia sull’Upper Deck.

Il layout interno prevede 5 cabine per 10 ospiti. La cabina armatoriale sul Main Deck è preceduta da un ampio ingresso e da una zona relax e ospita un doppio bagno comunicante per lui e per lei. Nel Lower Deck si trovano le 4 cabine per gli ospiti, 2 con letto matrimoniale e 2 con letti separati, ognuna dotata di bagno privato. Su questo ponte, a prora, separata dalla zona ospiti, c’è l’area per un equipaggio di 7 persone, con 4 cabine, cucina e dinette. Nella sala motori, una coppia di MTU 12V che garantiscono una velocità massima di 14,5 nodi e un’autonomia di 3.200 miglia marine all’andatura di crociera di 11 nodi.