Sui campini dello Zappelli. Impresa dona i completini alla squadra del Varignano

La consegna delle maglie è avvenuto durante l’inaugurazione dell’anno sportivo. Don Luca: "Questa non è solo una scuola calcio, ma di amicizia e di pace". .

Sui campini dello Zappelli. Impresa dona i completini alla squadra del Varignano

Sui campini dello Zappelli. Impresa dona i completini alla squadra del Varignano

Si allarga l’abbraccio della città attorno all’esperienza dell’oratorio “È più bello insieme, sui campini del Vasco“ sostenuto dalla parrocchia del Varignano. Con la scuola calcio coordinata da Athos Catassi che non solo ha restituito una speranza al vecchio centro sportivo, il Vasco Zappelli rimasto per anni in abbandono, ma che offre a decine di ragazzi e ragazze del quartiere, e oltre, uno spazio in cui crescere insieme e coltivare i valori dello sport. Un progetto di inclusione, di condivisione e anche di cura del territorio che da tre anni ha coinvolto decine di famiglie ma anche tanti commercianti della zona , imprese e e associazioni. Come l’imprenditore Simone Bucci, nato e cresciuto al Varignano, che con la sua ditta, la B&B Sabbiature, ha donato quaranta completini sportivi all’oratorio.

La consegna delle divise è avvenuta sabato, in occasione dell’apertura del nuovo anno sportivo inaugurato con un torneo casalingo e le parole preziose di Don Luca, parroco del Varignano, che ha ricordato ai giovani sportivi che al Vasco "C’è molto più di una scuola di calcio, c’è una scuola di amicizia e scuola di pace". Poche parole che bastano a spiegare il senso profondo di questo progetto, che porta la periferia al centro di un’idea di città solidale, partecipe e impegnata nella cura della giovani generazioni.

mdc