Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 giu 2022

Sfila l’orologio all’anziano abbracciandolo in strada

Una tecnica sempre più diffusa: vittima un uomo che era in via Maroncelli. Avviate le indagini visto il ripetersi della modalità del furto in tutta la Versilia

19 giu 2022
Indagini in corso per risalire ai responsabili
Indagini in corso per risalire ai responsabili
Indagini in corso per risalire ai responsabili
Indagini in corso per risalire ai responsabili
Indagini in corso per risalire ai responsabili
Indagini in corso per risalire ai responsabili

Quell’abbraccio inaspettato, da una sconosciuta incrociata per strada, è ormai la tecnica più gettonata per mettere a segno colpi di orologi di lusso. L’ultima vittima è un anziano viareggino che intorno alle 13 stava passeggiando da solo in via Maroncelli vicino alla Pineta di Ponente. Improvvisamente è stato avvicinato da una giovane che gli è andata incontro con una gran sorriso e, sfoggiando un comportamento assai familiare, gli ha detto: “ti ricordi di me?“ e l’ha abbracciato con fare amichevole. Tutto in pochissimi istanti. Lo stesso tempo in cui la donna è riuscita a volatilizzarsi, così come l’orologio al polso dell’uomo, che è stato sfilato in un attimo. Un gesto che avviene senza violenza ma con così tanta destrezza e velocità per cui le vittime solo in un secondo momento prendono coscienza del furto (spesso si tratta di orologi ma anche di cellulari). E così all’anziano – molto noto in città – non è rimasto altro che sporgere deuncia. E metabolizzare l’umiliazione di esser caduto nel tranello in buona fede. Le forze dell’ordine hanno già avviato le indagini anche se ormai questo sistema è dilagante in tutta la Versilia dove quotidianamente avvengono furti di orologi di valore, prendendo di mira soprattutto gli anziani che hanno più difficoltà di immediata reazione.

La pista seguita è quella di una banda di nomadi dedita a questo tipo di operazioni. Solo una decina di giorni fa un tentativo è stato messo in atto a Forte dei Marmi, ai danni di un uomo che stava passeggiando in via Marco Polo: sempre una giovane donna l’ha avvicinato abbracciandolo ma in questo caso l’anziano è riuscito a divincolarsi e la malintenzionata è fuggita a bordo di un’auto condotta da un complice. La coppia è stata fermata dalla polizia poco distante. Si trattava di due giovani, poco più che ventenni, di nazionalità rumena, con precedenti per episodi analoghi. E la donna era in stato di gravidanza.

Francesca Navari

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?