Gabriele Bertuccelli, morto a 40 anni in un incidente. Tragica trasferta di lavoro, Camaiore sotto shock

Alla guida del furgone della ditta di cui è dipendente, si è schiantato contro un tir. Sotto shock Camaiore, dove vive la famiglia. Il padre era lo storico gestore del bar Mori a Viareggio

L'incidente e, nel riquadro, Gabriele Bertuccelli

L'incidente e, nel riquadro, Gabriele Bertuccelli

Camaiore (Lucca), 1 ottobre 2023 – E’ morto Gabriele Bertuccelli, ufficiale macchine, 40 anni: Camaiore in lutto dopo il drammatico scontro frontale di venerdì sera, avvenuto lungo la strada statale Romea in località Lido di Spina, stazione balneare della costa ferrarese, in cui è rimasto vittima l’uomo, molto conosciuto e stimato in città. L’arteria presenta in quel punto una curva detta ‘della morte’ proprio per gli incidenti che vi si sono verificati negli anni. Il dolore della madre Solange, del fratello Samuele e dei familiari ha sconvolto la comunità del centro storico, dove Samuele abitava con la mamma, fin dall’alba di ieri, quando la notizia ha iniziato a spargersi a Camaiore.

Bertuccelli era alla guida del furgone bianco di proprietà della ditta per cui lavorava, la Ultrafrog di Viareggio, in qualità di tecnico per i sistemi antincendio navali, e si trovava appunto lungo la statale Romea, percorrendola da Venezia verso Ravenna quando, intorno alle 19.30, ha improvvisamente invaso la direzione opposta, dove sopraggiungeva un autoarticolato: un urto violentissimo dove il Bertuccelli purtroppo ha immediatamente perso la vita, rimanendo incastrato all’interno dell’abitacolo. Del furgone è rimasto solo un cumulo di lamiere: la statale è rimasta bloccata per circa due ore mentre i Vigili del Fuoco di Comacchio hanno dovuto provvedere ad estrarre il corpo: l’altro uomo coinvolto, un autotrasportatore alla guida di un camion, è rimasto illeso seppur completamente sotto choc.

Figlio di Enrico, scomparso dieci anni fa, barman esperto e gestore del caffè Mori a Viareggio e del Gran Bar a Camaiore, Gabriele lascia la mamma Solange, che ogni sera lo aspettava alla finestra di ritorno dal lavoro e il fratello maggiore Samuele, geometra sposato con Katy e padre di Sara. Il padre Enrico era morto a soli 66 anni e la mamma aveva vissuto il lutto con coraggio, seppur con immenso strazio: adesso questa ulteriore tragedia le si abbatte addosso davvero come un uragano.

Gabriele aveva frequentato l’Istituto Nautico ed aveva navigato a bordo dei mercantili fino a raggiungere il grado di secondo ufficiale macchine. Era nipote di Guido, titolare dei negozi Edelweiss. E’ morto nel giorno del suo onomastico, ragazzo sorridente, gentile e vivace: un vuoto troppo grande per la famiglia, gli amici, la città. Delle esequie si occuperanno le onoranze funebri Il Colosseo.