Il castello di Amleto. Ispirò Shakespeare

Sull’isola orientale della Danimarca, nel paese di Helsingør a circa 45 km da Copenaghen, ...

Il castello di Amleto. Ispirò Shakespeare
Il castello di Amleto. Ispirò Shakespeare

Sull’isola orientale della Danimarca, nel paese di Helsingør a circa 45 km da Copenaghen, sorge il Kronborg Slot, meglio conosciuto come il castello di Amleto perché è qui che Shakespeare ambientò la famosa tragedia. Con circa 40 minuti di treno dalla capitale è possibile raggiungere la cittadina che ospita il castello annoverato tra i Patrimoni dell’UNESCO dal 2000 e tra le più importanti fortificazioni rinascimentali di tutto il nord Europa. L’enorme sagoma stagliata in lontananza è il faro che guida i visitatori all’entrata, attratti dall’imponenza e dal peso della storia. Qui, infatti, non è solo la tragedia shakespeariana a essere tenuta in vita con rappresentazioni teatrali e visite in costume, ma si incontra anche un’altra figura importante per la Danimarca. Si tratta dell’eroe Ogier il Danese, la cui statua incombe nei sotterranei del castello. La leggenda narra che, se la Danimarca si trovasse in pericolo, Ogier si alzerebbe dal suo trono di pietra per difenderla. Al cospetto della grande statua di marmo nell’oscurità delle segrete del castello, tra stanze sotterranee fredde e umide e passaggi labirintici, la suggestione prende il sopravvento, rendendo plausibile qualsiasi scenario immaginario.

Eretto nel 1420, il Castello di Kronborg è stato raso al suolo e ricostruito varie volte ma sempre nella sua posizione strategica sul Mar Baltico, che gli ha garantito nei secoli entrate costanti grazie al pagamento del pedaggio, cosa che ha reso Helsingør una delle città più fiorenti d’Europa. La visita si snoda tra gli appartamenti reali e una spaziosa sala da ballo per poi spostarsi nella piccola chiesa che costituisce l’unica parte del castello a essere sopravvissuta al devastante incendio del 1629. La visita del castello si conclude sulla sommità della Torre del Cannone da cui si apprezza il panorama su tutta la città di Helsingør e la Svezia oltre lo stretto tratto di mare. È l’ora di dedicare qualche attenzione a Helsingør, il classico paese in cui bighellonare a piedi per le strade con il naso all’insù e fermarsi a ogni scorcio per una foto e per apprezzare i dettagli di negozi e caffè. Meritano una visita i due edifici che più spiccano: la Chiesa di Santa Maria con l’adiacente Monastero Carmelitano e la Cattedrale di Sankt Olai.