Cadde sulla ciclabile. Condannato il Comune

L’ente dovrà risarcire la donna di oltre 11mila euro

Cadde sulla ciclabile. Condannato il Comune

La caduta di bici avvenne a causa di un dosso non segnalato e dello stesso colore del manto stradale

Il comune di Viareggio è stato condannato a pagare un risarcimento danni da 11.381 euro, più le spese legali per un incidente stradale avvenuto sulla pista ciclabile del viale a mare. La caduta di bicicletta avvenne la mattina del 27 giugno 2021 in prossimità dell’incrocio con via Zara, quando una donna si era trovata improvvisamente di fronte un dosso artificiale non segnalato e dello stesso colore del manto stradale, di colore grigio metallo, destinato alla copertura di tubazioni o fili che attraversavano la pista ciclabile. Il giudice del Tribunale civile ha sottolineato che tale dosso – rimosso subito dopo l’incidente – era stato posizionato in violazione delle norme del codice della strada. Dagli accertamenti medici effettuati è emerso che la donna riportò un periodo di inabilità temporanea parziale di 5 mesi, di cui uno al 75%, due al 50% e i residui due al 25%. Pertanto il giudice ha condannato il comune a risarcire i danni fissati in poco più di 11 mila euro.