DANIELE MASSEGLIA
Cronaca

Ancora una sola app per pagare. Sosta: in ritardo la svolta digitale: "Cercheremo di partire in estate"

Ennesimo turista sanzionato mentre era al parcometro. "Avevo usato un programma che qui però manca". Il sindaco assicura che la nuova piattaforma accontenterà tutti e cancellerà l’impiego del cartaceo.

Ancora una sola app per pagare. Sosta:  in ritardo la svolta digitale: "Cercheremo di partire in estate"

Ancora una sola app per pagare. Sosta: in ritardo la svolta digitale: "Cercheremo di partire in estate"

La speranza è che l’attesa rivoluzione digitale della sosta a pagamento prenda il via quest’estate. Stop abbonamenti in cartaceo e pagamenti solo attraverso tutte le app esistenti. È questa l’intenzione del progetto tecnologico su cui il Comune ha messo mano sei mesi fa, fissando come partenza la primavera 2024. Da dicembre ad oggi invece non si è mossa foglia, e nel frattempo capitano episodi che spingono i turisti a lamentarsi. Come Massimo Morichi, che ha accompagnato in città una comitiva di americani ma è stato multato dall’ausiliare del traffico mentre stava pagando al parcometro. Il tentativo di pagarla con il cellulare era andato infatti a farsi benedire in quanto la app utilizzata, Easypark, è convenzionata ovunque, da Forte dei Marmi a Lido di Camaiore.

Non a Pietrasanta, dove ad oggi è possibile pagare la sosta solo con la app Flow Bird (ex Whoosh), come indicato nei parcometri. "Purtroppo a Pietrasanta bisogna usare un’altra applicazione o recarsi al parcometro – scrive Morichi – ma nonostante avessi già pagato con Easypark, che però aveva registrato il pagamento in un’altra zona, sono andato al parcometro. In quel lasso di tempo, di 3 minuti, l’ausiliare mi ha fatto la multa. Ho pagato la sanzione, ma la considero un’elemosina a chi non ha spirito di accoglienza. Anziché avere questo atteggimanto ostile nei confronti dei turisti, ritengo sia ragionevole concedere almeno 5 minuti per permettere ai cittadini di recarsi al parcometro".

L’appello è rivolto al sindaco Alberto Giovannetti, il quale il 5 dicembre preannunciò sulle nostre pagine la svolta tecnologica dopo che il Comune aveva dato l’incarico, da 5mila euro, a Dario Soriani, responsabile tecnico della Mover di Viareggio. È proprio il modello-Viareggio quello a cui si ispira Pietrasanta: modernizzare il sistema affinché il cittadino possa fare tutto da sé dal pc o con le app tramite una nuova piattaforma. Adeguarsi al futuro, rendere il cittadino e il turista più libero e facilitato nei pagamenti. Non più, quindi, una sola app, bensì un sistema che consenta il “dialogo“ tra app diverse. "Mi spiace per l’episodio della multa – interviene il primo cittadino – anche se mi sembra strano che sia passato così poco tempo dato che gli ausiliari del traffico della ’Pietrasanta Sviluppo’ hanno in genere un margine di tolleranza di 10-15 minuti. Detto questo, il nuovo progetto ha avuto dei contrattempi ma ci stiamo lavorando e dovremmo essere in dirittura d’arrivo, spero già quest’estate. Sarà possibile, tramite la piattaforma, usare tutte le app, inclusa Easypark".