Abbandono dei rifiuti a Massarosa: scatta la fototrappola

Il Comune di Massarosa ha approvato un accordo con la Provincia di Lucca per contrastare l'abbandono di rifiuti con un sistema di videosorveglianza tramite fototrappola. Obiettivo: salvaguardia ambientale e repressione degli illeciti.

Abbandono dei rifiuti. Scatta   la fototrappola

Abbandono dei rifiuti. Scatta la fototrappola

L’accordo con la Provincia di Lucca, approvato in consiglio comunale, si concretizza con l’arrivo della prima fotocamera per contrastare il fenomeno crescente degli abbandoni di rifiuti sul territorio. Si tratta di un sistema di videosorveglianza tramite fototrappola che può essere monitorato quotidianamente e che mantiene le immagini per 72 ore per permettere verifiche anche sui giorni precedenti. Obiettivo la salvaguardia ambientale e la repressione degli illeciti. La Provincia di Lucca attraverso una piattaforma permetterà anche lo scambio di reciproche segnalazioni per un monitoraggio del territorio coordinato e ad ampio raggio.

“Siamo riusciti ad ottenere questo strumento davvero importante per la lotta agli abbandoni – commenta l’assessore all’ambiente Mario Navari – si tratta di fenomeni diffusi ed inaccettabili. Adesso grazie alla preziosa sinergia tra l’ufficio ambiente e il Comando della Polizia Municipale potremo aumentare l’efficacia dell’azione di contrasto”. L’ufficio ambiente indicherà il posizionamenti della fototrappola in base all’esperienza ed alle segnalazioni e la Polizia Municipale svolgerà l’azione di monitoraggio quotidiano. Il nuovo dispositivo è mobile e potrà nei prossimi mesi essere posizionato in diverse località a seconda delle esigenze. “Vogliamo essere sempre più attenti e attivi nel salvaguardare l’ambiente ed il territorio – commenta la Sindaca Simona Barsotti – ringrazio l’assessore all’ambiente Mario Navari e gli uffici per questo risultato che ci permette di avere uno strumento in più da subito a disposizione”.