"Un apparecchio all’avanguardia"

Il Santa Maria della Misericordia di Perugia ha acquistato una nuova Pet TC per 2,4 milioni di euro, finanziata con fondi PNRR. Il macchinario è stato benedetto dall'arcivescovo e sarà utilizzato per lo studio di patologie oncologiche. La struttura è stata adeguatamente schermata per garantire la sicurezza dei pazienti e degli operatori sanitari.

"Un apparecchio all’avanguardia"
"Un apparecchio all’avanguardia"

PERUGIA A Medicina nucleare del Santa Maria della Misericordia è arrivata la nuova Pet TC, acquistata a metà novembre 2022 con fondi PNRR, per 2,4 milioni di euro. Il macchinario, che è già in funzione da qualche giorno per le prove di taratura e collaudo, ieri è stato benedetto dall’arcivescovo Ivan Maffeis. Alla cerimonia erano presenti la presidente della Regione, Donatella Tesei, il sindaco, Andrea Romizi, il direttore generale dell’Azienda ospedaliera, Giuseppe De Filippis, accompagnato dal direttore sanitario, Arturo Pasqualucci e da altri primari. La Pet TC è un’apparecchiatura di diagnostica strumentale pesante di alta specializzazione che viene utilizzata per lo studio di patologie oncologiche e non attraverso l’utilizzo di diversi radiofarmaci in grado di tracciare il funzionamento dei vari organi e le eventuali alterazioni degli stessi. Il compito che dovevamo affrontare era molto delicato per i nostri pazienti e operatori sanitari – afferma De Filippis – ma sapevamo che costruire dentro le mura dell’ospedale un locale dedicato, adeguatamente schermato, per l’allocazione di questo importante macchinario era la cosa giusta da fare per i nostri utenti". "Per raggiungere il complesso obiettivo - aggiunge Tesei - ci siamo affidati ai tecnici al fine di garantire il miglior percorso per i nostri pazienti".