Strettura assediata dalle auto: "Alta velocità e troppi pericoli"

I residenti chiedono dissuasori e più attenzione .

Strettura assediata dalle auto: "Alta velocità e troppi pericoli"
Strettura assediata dalle auto: "Alta velocità e troppi pericoli"

SPOLETO – I lavori attivati da Anas sui viadotti lungo la Flaminia nel tratto compreso tra Spoleto e Terni provocano disagi ai residenti della frazione di Strettura. È stata attivata una raccolta firme per chiedere maggiore attenzioni e provvedimenti atti a tutelare maggiormente la salute pubblica dei residenti della frazione più a sud del comune di Spoleto. il traffico nel centro abitato, a causa delle deviazioni sulla Flaminia, è aumentato e di conseguenza è aumentato il pericolo per i pedoni. Gli abitanti di Strettura segnalano l’assenza di dossi che obblighino le vetture in transito a rallentare. "Il limite della velocità è di 30 km orari – ha affermato Rosario Murro, uno dei promotori della raccolta firme, - ma purtroppo non viene mai rispettato dagli automobilisti. Di recente, ad esempio, si è sfiorata la tragedia: una vettura è andata a sbattere, a forte velocità, contro un’altra parcheggiata vicino ad un’abitazione. Strettura da anni convive amaramente con questa situazione, che abbiamo segnalato tramite pec e lettere senza però ottenere alcun tipo di replica". In passato, nel tratto in questione erano presenti due dissuasori installati proprio dal Comune. In seguito, sono stati però rimossi nell’ambito delle operazioni di risistemazione che hanno interessato la strada. Le banchine sono assenti mentre la segnaletica stradale è fatiscente e non rispetta le norme comunitarie. I residenti di Strettura chiedono quindi un incontro al Comune.