Palpeggia due ragazze al cinema e aggredisce gli agenti: arrestato

È successo in una sala cittadina. Il balordo era ubriaco. Su di lui l'accusa di violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale

E' intervenuta la Polizia

E' intervenuta la Polizia

Perugia, 9 dicembre 2023 - L'accusa è pesante: violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale. Di questo è accusato un quarantenne che all'interno di un cinema cittadino, ubriaco e con fare aggressivo, ha palpeggiato due ragazze che avevano avuto la sfortuna di sedersi accanto a lui, ignare della pericolosità dell'uomo.    

L'uomo è stato poi arrestato dalla Polizia. Gli agenti sono stati allertati da una delle ragazze. La donna ha raccontato di essere stata avvicinata da un uomo, in evidente stato di ebbrezza, mentre guardava un film. La stessa ha poi riferito che il balordo, dopo essersi seduto accanto a lei, aveva iniziato ad importunarla, cercando più volte di toccarle la gamba, circostanza che l’aveva indotta a cambiare posto. Gli agenti, a quel punto, hanno rintracciato l’uomo – che nel frattempo era stato trattenuto dal personale della vigilanza – il quale, fin da subito, ha mostrato un atteggiamento aggressivo e insofferente al controllo.

Nonostante i tentativi di riportarlo alla calma, il 40enne ha iniziato a spintonare gli operatori e a minacciarli. E poi c'è la testimonianza di un'altra ragazza: ha riferito che era stata palpeggiata alla coscia e al seno dallo stesso soggetto. Ha poi riferito che, spaventata, aveva cambiato posto, situazione che aveva indotto l’uomo ad allontanarsi. L'uomo ora è rinchiuso nel carcere di Capanne.