Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
30 mag 2021
30 mag 2021

Dal primo giugno la dose ai 50enni. Ma non sono ancora arrivati gli sms

Nella pagina Fb ’Aspettando la vaccinazione’ ancora nessun appuntamento dato. V a avanti la campagna dei 60enni (oltre 4mila somministrazione) e adesso comincia la caccia agli over 70 introvabili

30 mag 2021
featured image
Vaccini ai 50enni, prenotazioni da domani (Ansa)
featured image
Vaccini ai 50enni, prenotazioni da domani (Ansa)

Perugia, 31 maggio 2021 -  Dal primo giugno – quindi da domani –, fino al 15 dello stesso mese, in Umbria scatta la campagna vaccinale per i cinquantenni, secondo la tabella di marcia indicata dall’assessore Luca Coletto ma ancora – stando alla pagina facebook ’in attesa di vaccinazione’ non sono arrivati gli sms a quanti hanno pre-aderito segnandosi sul portale della Regione.
Complessivamente sono già 45.810 – su una platea di 137.156 – i 50enni che hanno ricevuto la prima dose aderendo ad altri target (insegnanti, avvocati, caregiver, forze dell’ordine). Ne mancano quindi da vaccinare 91.346: Secondo le previsioni, terminati i 50 enni tocca ai quarantenni dal 15 al 30 giugno e poi, a seguire, i trentenni (1-15 luglio) e la fascia 16-29 (dal 15 al 31 luglio). Mentre oggi, dopo il via libera dell’Agenzia europea dei medicinali, la Commissione tecnico-scientifica di Aifa, l’agenzia italiana del farmaco, certificherà il via libera a chi ha meno di 18 anni, che in Umbria interessa oltre 63mila adolescenti, dei quali 32mila nella fascia 12-15. E anche per loro potrebbe arrivare la possibilità di pre-adesione dal 3 giugno, come indicato dal generale Francesco Figliuolo.
Procede intanto la somministrazione delle dosi ai sessantenni: ieri ne sono stati vaccinati 4.769 portando il totale a 75.702 su un totale di 114.635.
Ma da stamattina il quartier generale di Palazzo Donini vuole mettere a punto la strategia per dare la caccia agli ’introvabili’: 80enn e 70enni che ancora non hanno aderito alla campagna. E che, in qualche caso, sono difficili da stanare perché sono andati a vivere con i figli altrove. L’ipotesi è quella di andare a domicilio anche con i team vaccinali dell’Esercito. Secondo i dati della Regione (al 21 maggio) non si sono prenotati circa il 10% degli over 80 e il 15% degli over 70: si tratta, in questo caso, delle campagne già aperte da tempo. Anche la campagna dei settantenni prosegue ma nelle ultime 24 ore ne sono stati immunizzati solo ulteriori trecento.


Intanto potrebbe essere chiarito il giallo del divieto di spostamento del vaccino per quanti aderiscono alle campagne under 70. Dopo la pre-adesione sul portale e l’invio dell’sms con la data e il luogo in cui recarsi per ricevere il farmaco anti-Covid ci si può cancellare e rifare, dall’inizio la prenotazione. Non si finirà in realtà in fondo alla lista dei vaccinabili ma, al massimo, il rinvio sarà di qualche giorno come sta già accadendo per i sessantenni che sono impegnati nel giorno fissato. E questo, di fatto, aiuterà quanti nelle prossime settimane partiranno per le vacanze estive.
Eri.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?