Guardia di finanza (Foto archivio)
Guardia di finanza (Foto archivio)

Foligno, 7 novembre 2019 - Percepiva l'indennità di disoccupazione, ma lavorava irregolarmente presso un negozio di ortofrutta: lo ha accertato la guardia di finanza della compagnia di Foligno secondo la quale l'uomo prestava la propria opera completamente «in nero», sprovvisto di copertura previdenziale e assicurativa.

Per il datore di lavoro è scattata una sanzione da 10 mila euro e l'obbligo di assumere, con regolare contratto, il lavoratore. Quest'ultimo, invece - riferiscono le fiamme gialle -, dovrà rispondere di «indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato», violazione per la quale sono previste sanzioni fino a 25 mila euro. L'attività della gdf si inquadra nel più ampio contesto della lotta agli illeciti nel settore della spesa pubblica, ai quali la guardia di finanza dedica particolare attenzione, «con lo scopo di garantire che quanto versato dai contribuenti venga impiegato in maniera corretta, nell'ottica di fornire il miglior servizio possibile ai cittadini».