“Nome Nero“ è il nuovo romanzo di Massimo Colonna, giornalista e scrittore ternano che torna al pubblico dopo il successo del suo romanzo d’esordio “Il sogno finisce all’improvviso“(Letteratura Alternativa Edizioni), nel 2018 selezionato per la Fiera internazionale del libro di Francoforte e protagonista al Salone del Libro di Torino. Con Nome Nero, pubblicato sul circuito Amazon, Colonna indaga l’ambito del surreale e racconta la storia di una famiglia che denuncia di essere stata rapita dagli alieni. Il lavoro di analisi di due agenti specializzati in casi di abduction, attraverso sedute di ipnosi regressiva, fa emergere un passato familiare cupo e la presenza di un misterioso essere. Sullo sfondo, ipnotiche teorie sul significato della vita raccontate dai senzatetto. "Il nostro cervello - afferma l’autore - è già predisposto ad affrontare narrazioni non lineari, perché lo fa tutti i giorni. La scrittura non lineare punta a rappresentare storie con una struttura narrativa complessa, come complessa è la narrazione della propria realtà che ognuno di noi fa a sé stesso".