Nella ’galassia’ del centrosinistra. Socialisti cauti, sì di Verdi e Piccolotti

Il segretario del Psi Enrico Novelli: "Su Ferdinandi non abbiamo posto veti ma non ci siamo ancora espressi" . Fratoianni: "Adesso tutte e tutti con lei". La deputata di Avs: "Da Perugia parte un percorso per salvare l’Umbria".

Nella ’galassia’ del centrosinistra. Socialisti cauti, sì di Verdi e Piccolotti
Nella ’galassia’ del centrosinistra. Socialisti cauti, sì di Verdi e Piccolotti

"Nessun veto" sul nome di Vittoria Ferdinandi candidata sindaca di Perugia per centrosinistra e civici da parte del Partito socialista italiano che però a deciso di "non esprimersi" su un eventuale appoggio che verrà deciso dagli organismi dirigenti che si riuniranno all’inizio della prossima settimana. A tracciare il quadro è il segretario regionale Federico Novelli. Il Psi non ha partecipato alla riunione del tavolo di un Patto avanti che ha indicato Ferdinandi. "Non abbiamo posto veti ma non ci siamo ancora espressi" ha detto Novelli. "La nostra è comunque una perplessità sul metodo seguito per individuare la candidata" ha aggiunto.

"Quella di Perugia è la strada giusta, nel nome dell’unità e dell’alternativa. Sia esempio per altre città per battere la destra Vittoria Ferdinandi unisce la coalizione progressista a Perugia e sarà la candidata sindaca contro la destra", dice invece Nicola Fratoianni, Verdi sinistra. "Adesso tutte e tutti con lei, per restituire visione, riscatto e solidarietà al capoluogo umbro" scrive su Facebook il segretario nazionale di Sinistra dopo la decisione della coalizione "Un Patto Avanti" sul nome della candidata a sindaca della città. Per Fratoianni "questa è la strada giusta, nel nome dell’unità e dell’alternativa". "Mi auguro sia d’esempio anche nelle altre città. Noi ci siamo" conclude.

"Un sì ‘ostinato e coraggioso’. È quello che ha detto Vittoria Ferdinandi nell’accettare la candidatura a sindaca di Perugia per la coalizione progressista", aggiunge dal canto suo Elisabetta Piccolotti, deputata di Avs. "Parte il viaggio per un’alternativa per Perugia, per battere le destre e tornare ad amministrare con competenza e passione la città. Ed è bellissimo farlo al fianco di una donna che si impegna ogni giorno per dare a tutte e tutti gli strumenti per una vita degna e libera, a partire da chi è più in difficoltà. Da Perugia parte un percorso per salvare l’Umbria intera dal declino a cui la destra la sta condannando. Al fianco di Vittoria, fino alla vittoria" conclude la deputata folignate.