Mercato coperto. Far chiarezza sulla situazione

Il consigliere regionale Tommaso Bori chiede chiarezza sulla situazione del Mercato coperto di Perugia, investito con fondi pubblici e ora in fallimento, con coinvolgimento di un consigliere regionale.

Mercato coperto. Far chiarezza sulla situazione

Mercato coperto. Far chiarezza sulla situazione

PERUGIA – "Serve fare chiarezza sulla situazione del Mercato coperto di Perugia, struttura sulla quale sono stati investiti milioni di euro di fondi pubblici, anche regionali, e che era stata affidata ad un raggruppamento di società che ha presentato istanza di fallimento e in cui, tra gli amministratori, figura anche consigliere regionale Andrea Fora".

Così in una nota il consigliere regionale del Partito democratico, Tommaso Bori, che ha presentato una interrogazione per conoscere "quali strumenti la Regione intenda mettere in campo, alla luce di tale situazione".

Serve chiarire la vicenda – sotolinea Bori - con l’unico obiettivo di rigettare qualsiasi ombra che i cittadini non meritano per una struttura che sarebbe potuta diventare un attrattore Giusto per amore di cronaca, alcuni anni fa, da libero imprenditore, ho contribuito a scrivere un progetto per il recupero del mercato coperto di Perugia. Interloquimmo con tante persone e associazioni, ipotizzando un mercato agroalimentare di filiera corta. Neanche un centesimo è stato pagato alla società di cui ero socio né al sottoscritto da parte del Comune di Perugia né da altri enti pubblici".