Medicina dello sport. Tirocini “sul lago“

Siglata l’intesa tra la Scuola di specializzazione universitari e la Federazione Canottaggio "Un’occasione importante".

Medicina dello sport. Tirocini “sul lago“

Medicina dello sport. Tirocini “sul lago“

La Scuola di specializzazione in Medicina dello sport del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia, che ha sede all’interno della Sezione di Medicina interna dell’Ospedale “Santa Maria” di Terni ed è diretta dal professor Giacomo Pucci, ha siglato un accordo di collaborazione con il Presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale e con il Presidente della Commissione medica federale Antonio Spataro, al fine di consentire ai medici in formazione specialistica di affiancare i medici federali, i fisioterapisti e i preparatori atletici del Centro Federale di Piediluco. Nello specifico, in queste settimane sono protagoniste dell’attività di preparazione atletica per le gare la squadra olimpica di canottaggio, che sta lavorando in vista delle Olimpiadi di Parigi, quindi seguirà la formazione paralimpica.

"Si tratta di un’occasione importante – ha sottolineato il professor Pucci – che le specializzande e gli specializzandi hanno a disposizione per sviluppare e perfezionare la propria formazione professionale al fianco di personale altamente esperto e competente. L’accordo non riguarda solo l’affiancamento durante la preparazione delle formazioni olimpiche – precisa il prof. Pucci - ma proseguirà anche in futuro".

L’iniziativa si colloca nell’ambito di un più ampio riconoscimento, promosso dall’Organizzazione mondiale della Sanità, del ruolo delle Federazioni sportive nazionali quali enti promotori della salute, in un’ottica di valorizzazione del ruolo dello sport come luogo specifico in cui promuovere la salute e il benessere psico-fisico dell’intera comunità.