L’attaccante del Barcellona Luis Suarez
L’attaccante del Barcellona Luis Suarez

di Daniele Cervino

Una visita mordi e fuggi. E’ durata meno di tre ore la permanenza di Luis Suarez a Perugia, dove il calciatore del Barcellona ha sostenuto e superato l’esame di lingua italiana per diventare cittadino tricolore e poter così approdare, secondo voci di calciomercato, alla Juventus. Cappellino, t-shirt bianca e pantaloncini. Il "pistolero" è arrivato all’aeroporto di "San Francesco di Assisi" con un jet privato intorno alle 15, atteso da numerosi tifosi. Quindi il taxi lo ha condotto all’ingresso della palazzina Prosciutti, sede distaccata dell’Università per Stranieri. Prima di entrare nell’aula per l’esame d’italiano si è sottoposto alla misurazione della temperatura corporea prevista dalla normativa anti-Covid. Il giocatore è stato accolto dalla Rettrice, Giuliana Grego Bolli, dal direttore generale Simone Olivieri, e dalla direttrice del centro Cvcl, Stefania Spina. "Siamo molto lieti che anche Luis Suarez abbia scelto l’Università per stranieri di Perugia e il CVCL per conseguire il certificato linguistico di conoscenza della lingua italiana di livello B1 - ha detto la Rettrice – . Oltre 20.000 sono stati i candidati agli esami di certificazione Celi negli ultimi anni".