La Filarmonica “Verdi“ festeggia i primi 150 anni

Al via le iniziative per celebrare la gloriosa realtà di Ponte San Giovanni. Domani un convegno all’UniStranieri, poi concerti e mostre di foto storiche.

La Filarmonica “Verdi“ festeggia i primi 150 anni

La Filarmonica “Verdi“ festeggia i primi 150 anni

La Filarmonica “Giuseppe Verdi“ celebra i 150 anni dalla nascita a Ponte San Giovanni e si consacra come una una delle più longeve in Italia. Con l’obiettivo di mantenere vive la storia e l’attività, l’associazione di promozione sociale che ne ha preso le redini, lancia una serie di iniziative celebrative. Si terranno dal da domani al 22 settembre e ieri sono state presentate ieri a Palazzo dei Priori dal presidente della Filarmonica Alvaro Azeglio Mancioli, insieme, tra gli altri, al vice presidente Fabio Bestiaccia e il musicista Stefano Ragni.

Nell’arco di 150 anni, la Filarmonica, ha scandito la vita della comunità ponteggiana e ha sempre rappresentato, dice Mancioli, un punto "di aggregazione, di dialogo e di vera inclusione tra persone di diversa estrazione sociale e culturale". I festeggiamenti si aprono domani alle 16 nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri con un convegno sulla figura del maestro e compositore umbro Mariano Bartolucci. poi sarà la volta di concerti ed esibizioni, a cominciare da quello della “Jazz & Blues Bridge Band“ diretta da Pedro Spallati che ha vita alla più autentica costola del complesso bandistico originario: si esibirà il 10 luglio alla Sala dei Notari con “Aspettando il Jazz”. Spazio poi ad altri complessi bandistici: all’Anfiteatro Bellini di Ponte San Giovanni il 27 luglio la Banda Giovanile Regionale di Anbima Umbria, dal 13 al 15 settembre rassegna di Bande locali, concerto della Jazz & Blues Bridge Band e consegna d attestati e targhe di merito ai musicanti storici e ai soci onorari. Ci sarà anche la mostra “Memoria e Tradizione“ con documenti e foto storiche della Filarmonica Giuseppe Verdi.