In centro tornano i bagni pubblici: "Un servizio che mancava da anni"

Dal primo luglio a disposizione gli impianti di Palazzo Bufalini, poi altre postazioni protette e igienizzate

In centro tornano i bagni pubblici: "Un servizio che mancava da anni"

In centro tornano i bagni pubblici: "Un servizio che mancava da anni"

"Riaprono i bagni pubblici nel centro storico di Città di Castello": l’annuncio, atteso da anni, è del sindaco Luca Secondi. Da lunedì primo luglio torneranno a disposizione di cittadini e turisti i servizi igienici di Palazzo Bufalini. Grazie alla collaborazione tra Comune e Sogepu, i bagni nel piano interrato sotto il loggiato Gildoni saranno utilizzabili gratuitamente tutti i giorni, sabato e domenica compresi, d’estate dalle ore 9 alle ore 21 e in inverno dalle 9 alle 19.

Questa iniziale dotazione, che colma una mancanza davvero non consona a una città con aspirazioni turistiche, sarà poi potenziata nel corso dei mesi. A tutela della sicurezza degli utenti e contro i vandalismi, i percorsi di collegamento ai bagni saranno monitorati dall’impianto di videosorveglianza recentemente installato a Palazzo Bufalini nell’ambito dei lavori di ristrutturazione e riqualificazione dell’immobile. Sogepu si farà carico di garantire l’apertura e la chiusura dei bagni, ma anche delle operazioni di pulizia, che saranno effettuate due volte al giorno. In questo periodo il personale del Comune sta ultimando l’intervento di manutenzione, pulizia e igienizzazione dei bagni esistenti e in concomitanza con la riapertura, posizionerà la segnaletica che guiderà gli utenti all’ingresso e all’uscita dai servizi. I bagni potranno essere raggiunti dagli accessi di Palazzo Bufalini di piazza Matteotti e largo Gildoni, piazza Costa e della piazzetta di via Bufalini. Non è tutto. "Nei prossimi mesi – puntualizza Secondi – potenzieremo ulteriormente la dotazione di bagni pubblici a disposizione di chi frequenta il centro storico con la nuova postazione che realizzeremo a servizio della Variante del Cassero, in uno snodo strategico per l’accesso al cuore della città e per la mobilità ciclopedonale attorno alle mura urbiche".

La giunta comunale ha già deliberato l’acquisto dei servizi igienici, che saranno automatizzati e collocati tra le scale mobili del Cassero e piazzale Ferri. "Si tratterà di un bagno autopulente, che potrà essere utilizzato anche dalle persone con disabilità motoria e sarà attivato al termine del cantiere in atto nell’area. L’amministrazione comunale teneva particolarmente a mettere di nuovo a disposizione della cittadinanza e dei turisti bagni pubblici gratuiti in grado di soddisfare le esigenze di chi frequenta e visita il nostro centro storico", conclude il sindaco.