Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
1 lug 2022

Oliviero a tutto campo "L’Ateneo? Più giovane e attrattivo"

Reclutamento: abbassata l’età media dei ricercatori. "La sinergia con le istituzioni ha portato in Umbria decine e decine di milioni del Pnrr"

1 lug 2022
donatella miliani
Cronaca
featured image
featured image
Il rettore Maurizio Oliviero
featured image
featured image
Il rettore Maurizio Oliviero

Perugia, 1 luglio 2022 - "La promessa fatta durante il primo lockdown ai ragazzi di una festa al rettorato? La manterrò. Appena possibile la organizzeremo e li abbraccerò tutti". Il rettore dell’Università degli studi di Perugia Maurizio Oliviero è al lavoro come ogni giorno dal suo insediamento, due anni e mezzo fa ormai, nello studio di Palazzo Murena. "Non ho mai smesso di venire qui, nemmeno durante i giorni terribili in cui tutto era silenzio. Esserci era fondamentale, nonostante la mancanza del vociare degli studenti giù nel cortile desse una sensazione di grande inquietudine... Sono stati forti, hanno mostrato un senso di maturità straordinario". A proposito, quando torneranno le lezioni in presenza? "Dal nuovo anno accademico, in autunno. Previste solo deroghe temporanee per la diffusione della pandemia o nel caso in cui le iscrizioni, oggi siamo a quota 30mila, dovessero lievitare al punto da farci valutare la modalità mista. È importante tornare a vivere la socialità dell’Ateneo. Per gli studenti, per i docenti, per tutti. Dobbiamo ritrovare l’orgoglio dell’identità, dell’appartenenza a questa comunità. Sapere che ci sono studenti perugini che continuano a seguire le lezioni da remoto non va bene. E noi dobbiamo smettere di trasmettere senso di incertezza ai ragazzi. Accompagnamoli nel futuro riconoscendo loro anche il diritto di sbagliare". Studenti ma anche cittadini rsponsabili insomma. "Esatto, hanno bisogno di sentirsi cittadini dei luoghi in cui hanno scelto di vivere una fase fondamentale della loro vita. Hanno diritto a servizi e risposte, loro cercano sì didattica di qualità, laboratori, spazi universitari ma anche qualità dei servizi e offerte culturali per sentirsi parte attiva della comunità". Qual è il ruolo della sua Università per il futuro dell’Umbria? "Quello di contribuire alla crescita del territorio ma anche del Sistema Paese. In che modo? Intanto ci siamo aperti verso l’esterno per far ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?