Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
23 mag 2022

Orvieto, duomo deturpato da una scritta contro l'Inter

Il presidente dell'Opera del Duomo: "Assieme ai carabinieri stiamo verificando le telecamere presenti in piazza". Il sindaco: "Sfregio all'immagine della città"

23 mag 2022
featured image
Il duomo di Orvieto
featured image
Il duomo di Orvieto

Orvieto, 23 maggio 2022 - Una scritta offensiva contro l'Inter è apparsa sul lato destro del Duomo di Orvieto, quello della Cappella del Signorelli e dove si trova il prato verde. La scritta è stata fatta con ogni probabilità con una bomboletta spray di vernice verde. Gli addetti dell'Opera del Duomo hanno provato a rimuovere una lettera della scritta con un apposito solvente, ma il risultato non è stato ottimale e quindi servirà una tecnica diversa. "Proveremo a rimuoverla con una sabbiatura - spiega il presidente dell'Opera del Duomo, Andrea Taddei - Intanto, assieme ai carabinieri, stiamo verificando le telecamere presenti in piazza Duomo per risalire all'autore dello sfregio così da fargli pagare, almeno, la ripulitura dello scempio".

"Commentare quanto accaduto non mi va, si commenta da solo", ha aggiunto il presidente. Ieri sera in piazza sono scesi i tifosi del Milan per festeggiare la vittoria del campionato, ma al momento non ci sarebbero indizi e tantomeno prove che possano ricondurre a qualche tifoso rossonero quale autore dell'atto vandalico.

Lo sdegno del sindaco

"Deprecabile e ingiustificabile l'atto vandalico sulle mura del Duomo, monumento simbolo della città di Orvieto e della cristianità". Così il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani condanna l'episodio. "Ho parlato con il presidente dell'Opera del Duomo, Andrea Taddei - prosegue il sindaco - per mettere a disposizione le immagini del sistema di videosorveglianza che si affaccia su piazza Duomo affinché possano contribuire ad aiutare le forze dell'ordine a individuare gli autori di questo intollerabile gesto. Non si tratta solo di un danno materiale a un bene storico, artistico e culturale di inestimabile valore, patrimonio del mondo intero, ma soprattutto di uno sfregio all'immagine della città".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?