Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 giu 2022

Camionista indagato per omicidio stradale

Le vittime stavano raggiungendo Chianciano per un corso di abilitazione da docenti della federazione

19 giu 2022
Serena Ursillo ed Enrica Macci (foto da Fanpage)
Serena Ursillo ed Enrica Macci (foto da Fanpage)
Serena Ursillo ed Enrica Macci (foto da Fanpage)
Serena Ursillo ed Enrica Macci (foto da Fanpage)
Serena Ursillo ed Enrica Macci (foto da Fanpage)
Serena Ursillo ed Enrica Macci (foto da Fanpage)

E’ indagato per omicidio stradale plurimo dalla procura di Siena l’autotrasportatore che, venerdì pomeriggio, avrebbe innescato il tragico tamponamento a catena in autostrada nel quale hanno perso la vita le due atlete Serena Ursillo, 37enne di Sant’Angelo Romano, ma residente ad Amelia, e la 49 Enrica Macci di Tivoli ma abitante nella Valnerina ternana, mentre altre otto persone sono rimaste ferite. Le due donne viaggiavano in direzione nord tra i caselli di Fabro e Chiusi a bordo della loro Panda che è stata tamponata dal tir ed è rimasta schiacciata tra la motrice di quest’ultimo ed il rimorchio di un altro mezzo pesante che le precedeva e che, a sua volta, ha tamponato un altro autoarticolato. Serena ed Enrica, accomunate dalla passione per la pallavolo, stavano raggiungendo Chianciano Terme per prendere parte ad un corso di abilitazione per docenti federali Fipav. Il loro obiettivo era infatti quello di poter sostenere a settembre l’esame finale per ottenere il patentino da allenatrici. In segno di cordoglio la Fipav ha disposto la sospensione di tutte le attività collegiali e formative previste nel week end proprio in Umbria e Toscana. I rilievi effettuati dalla polizia stradale di Orvieto al comando di Stefano Spagnoli, immediatamente condivisi con il procuratore di Siena, Nicola Marini, e il sostituto procuratore Niccolò Ludovici, confermerebbero l’ipotesi iniziale secondo cui all’origine del primo tamponamento ci sarebbe stata una grave distrazione da parte del conducente del tir, al momento ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Le Scotte di Siena.Le due salme restano a disposizione della magistratura che, nelle prossime ore, disporrà l’autopsia. Disposti anche gli esami tossicologici. Gli inquirenti stanno anche svolgendo verifiche sul cronotachigrafo dei mezzi pesanti per verificare il rispetto degli orari di lavoro del conducente .

Entrambe le vittime avevano forti legami con il territorio ternano. Enrica Macci era una psicologa dello sport ed aveva pubblicato alcuni libri sulla sua esperienza da allenatrice del settore giovanile. Pur originaria di Tivoli, risiedeva da qualche tempo a Montefranco, borgo della Valnerina ternana dove, in Comune, lavora il compagno. In un post il cordoglio del sindaco Rachele Taccalozzi. Serena Ursillo, 37 anni, militava nella Amerina Pallavolo ed aveva anche la passione per la musica, era infatti insegnante di batteria alla Musical Academy di Terni ."Notizie che non vorremmo mai sentire e che hanno sconvolto la nostra città. Sentite condoglianze alle loro famiglie", è il post del sindaco di Amelia, Laura Pernazza "Il presidente del Comitato Regionale della Fipav, Giuseppe Lomurno e i consiglieri - si legge sul sito on line – si uniscono al dolore delle famiglie di Serena Ursillo e Enrica Macci".

Cla.Lat.

Ste.Cin.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?