Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 giu 2022

Cagnolino mette in fuga i ladri dalla casa

Assisi: avverte la presenza di estranei, comincia ad abbaiare e sveglia i proprietari. Troppi raid, a Tordibetto la gente ha paura

19 giu 2022
I carabinieri di Assisi all’opera per contrastare l’ondata di furti
I carabinieri di Assisi all’opera per contrastare l’ondata di furti
I carabinieri di Assisi all’opera per contrastare l’ondata di furti
I carabinieri di Assisi all’opera per contrastare l’ondata di furti
I carabinieri di Assisi all’opera per contrastare l’ondata di furti
I carabinieri di Assisi all’opera per contrastare l’ondata di furti

Stavolta è stato un cagnolino a sventare un furto in un’abitazione di Tordibetto, località ancora una volta presa di mira dai ladri, per quello che sta diventando un fenomeno lungo e preoccupante, che sconcerta la gente. L’animale ha sentito la presenza di estranei all’interno della casa e ha cominciato ad abbaiare così da allertare i proprietari che, preoccupati per l’insolito e brusco risveglio hanno cominciato a gridare. Vista la situazione i malviventi sono scappati via senza riuscire a portare via nulla. Il fatto ieri mattina intorno alle 4, in via del Colle, strada parallela a quella via Bastia da tempo teatro di colpi ladreschi.

I proprietari hanno dato l’allarme. Un episodio simile si era verificato nella notte fra giovedì e venerdì, ma anche in questo caso non era andato a buon fine. A quanto emerso sembrerebbe che, scattata la reazione dei proprietari, sia stata vista partire, poco lontano dall’abitazione presa di mira una macchina a gran velocità: potrebbe essere stata quella dei ladri? Secondo una prima ricostruzione i soliti ignoti sono entrati da una finestra, utilizzando la tecnica del foro praticato sul montante per poi aprire la maniglia utilizzando un ferro. Una volta all’interno hanno anche acceso la luce in cucina, ma il blitz è fallito per l’intervento del cane che ha costretto i ladri a fuggire. La sera prima ancora un colpo in casa tentato di notte (ma non sono mancati anche di pomeriggio), ma anche in questo caso i proprietari della casa hanno sentito dei rumori, sono intervenuti, costringendo alla fuga gli incursori notturni. A preoccupare gli abitanti è la frequenza con cui la zona viene attaccata, via del Colle in questo caso, ma soprattutto via Bastia: roba da record. Al punto che gli abitanti chiedono una soluzione per interrompere il fenomeno che non fa dormire sonni tranquilli a chi vi abita. "Siamo sconcertati, amareggiati per quanto sta accadendo in questa zona – dicono i cittadini – e per la sicurezza con la quale i ladri agiscono". Con la richiesta di maggiore attenzione da parte delle forze dell’ordine e anche un potenziamento del sistema di videosorveglianza. Ladri che utilizzano spesso volentieri – come un marchio di fabbrica -la tecnica del foro sulle finestre ‘bucate’ con il trapano, ma anche forzando porte e una volta all’interno pronte a razziare quello che trovano sul loro cammino: soldi, gioielli, ma anche pc, consolle per videogiochi e anche prodotti alimentari. Nella non lontana via Campiglione, a Bastia Umbra, i ladri, qualche giorno fa, avevano preso di mira una casa che, da poche settimane, non era abitata da nessuna. Rotto un vetro ed entrati all’interno, hanno arraffato un po’ di roba prima di darsi celermente alla fuga.

Maurizio Baglioni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?