Una volante della polizia (foto d'archivio)
Una volante della polizia (foto d'archivio)

Perugia, 26 ottobre 2020 -  Da diversi mesi San Sisto fa i conti con un aumento della criminalità preoccupante. E l’altra notte un altro episodio ha gettato nella preoccupazione chi vive in uno dei quartieri più grandi e importanti della città: un ‘colpo’ ai danni di un bancomat, letteralmente strappato dalla banca, con tanto di colpo di pistola sparato in aria.


Secondo quanto ricostruito dalla polizia, per sradicare l’impianto che eroga banconote è stato infatti utilizzato un carro-attrezzi rubato poco prima in un’azienda di Sant’Andrea delle Fratte che dista pochissimi chilometri dalla filiale Unicredit dove è stato messo a segno il tentativo di furto. I malviventi avrebbero sfondato prima la vetrina della banca e poi agganciato la cassaforte, strappandola dal muro. Il fatto è accaduto intorno alle due e mezzo di sabato notte. Il colpo però non è andato a buon fine proprio per l’arrivo tempestivo degli agenti della Questura. Dopo aver divelto il bancomat infatti è scattato l’allarme e la Volante si è diretta subito sul posto. I malviventi sarebbero stati in tre e non appena hanno sentito la polizia sono scappati con un’auto scura (nera o blu, non è stato ancora appurato). Ed è proprio quando i criminali si sono trovati faccia a faccia con la polizia che la tensione è salita e un agente ha sparato un colpo di pistola in aria. L’auto con cui sono fuggiti i banditi non è stata ancora ritrovata, ma è verosimile sia stata abbandonata e usato poi un altro mezzo. La filiale di Unicredit ha subìto molti danni, ma proprio le telecamere della banca potrebbero servire a far chiarezza e individuare i malviventi. Grande la preoccupazione degli abitanti che su Facebook hanno riversato rabbia e chiesto a chi di dovere effettui maggiori controlli a San Sisto.