di Paolo Bartalini La piscina comunale ha riaperto in sicurezza. E grazie anche al contributo di atlete in evidenza a livello nazionale, torna a essere una "dimora" di valore nel panorama natatorio. Si cimentano in vasca al Bernino per gli allenamenti la campionessa poggibonsese Lisa Angiolini, impegnata da oggi a Roma nel prestigioso trofeo Settecolli, e Viola Petrini, reduce dalla conquista del titolo italiano "a distanza" nei 100 stile libero. Una nuova partenza dunque...

di Paolo Bartalini

La piscina comunale ha riaperto in sicurezza. E grazie anche al contributo di atlete in evidenza a livello nazionale, torna a essere una "dimora" di valore nel panorama natatorio. Si cimentano in vasca al Bernino per gli allenamenti la campionessa poggibonsese Lisa Angiolini, impegnata da oggi a Roma nel prestigioso trofeo Settecolli, e Viola Petrini, reduce dalla conquista del titolo italiano "a distanza" nei 100 stile libero.

Una nuova partenza dunque all’insegna degli allori per l’impianto gestito a Poggibonsi dalla Nuoto Virtus Buonconvento, che oltre ai vip accoglie naturalmente gli appassionati delle varie specialità in acqua, pur con le prescrizioni legate al distanziamento e con le norme di sicurezza che prevedono tra l’altro l’igienizzazione e l’impiego della mascherina nelle zone al chiuso. "Per il momento siamo nel complesso soddisfatti – afferma Gianluca Valeri, al vertice della Nuoto Virtus Buonconvento – anche in un quadro al di sotto degli standard, in mezzo ai comprensibili timori della gente e alle generali difficoltà di natura economica. L’emergenza sanitaria ha inferto un duro colpo in ogni comparto e soprattutto direi a carico delle piscine, che hanno un’incidenza di costi molto elevata. Le bollette pesano ancora di più, in uno scenario che prevede l’accesso limitato di utenti. Pensiamo che in Toscana tante realtà natatorie non hanno ancora ripreso l’attività dai giorni del lockdown".

La tutela dell’incolumità dei frequentatori finisce per dettare insomma i tempi per gli ingressi e le modalità organizzative in questo periodo estivo: "Non più di una cinquantina di persone ogni ora su una superficie a disposizione di sette metri quadrati per ciascuno – spiega Valeri – senza contare l’alternanza nell’utilizzo degli spogliatoi e gli interni da sanificare in coincidenza dei cambi di turno. Ambienti nei quali sono state distanziate panche e sedute, oltre alle postazioni dei phon".

Massimo scrupolo, quindi, nell’osservanza delle regole, da parte di un team con sede legale a Buonconvento, ma che ha la propria vita lavorativa e i tesserati a Poggibonsi. E per il prosieguo della stagione? "Siamo in contatto con l’amministrazione comunale – risponde in conclusione Valeri – e in particolare con il vice sindaco e assessore allo sport Nicola Berti. C’è la disponibilità dell’ente pubblico a venirci incontro per una ripartenza in sicurezza anche in vista del percorso invernale".