di Laura Valdesi SIENA Come vedere la città che rifiorisce dopo essere appassita di vita. Non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, il primo agosto per le Strade Bianche. Le restrizioni legate al Covid non lo consentono. Ma Siena tornerà protagonista e prenderà la scena anche sulla Rai quando alle 12 le donne e alle 13,40 gli uomini partiranno. La mappa delle strade chiuse verrà diffusa dal Comune nelle prossime ore però, nella sostanza, niente cambierà rispetto al copione tradizionale. Cresceranno, come...

di Laura Valdesi

SIENA

Come vedere la città che rifiorisce dopo essere appassita di vita. Non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, il primo agosto per le Strade Bianche. Le restrizioni legate al Covid non lo consentono. Ma Siena tornerà protagonista e prenderà la scena anche sulla Rai quando alle 12 le donne e alle 13,40 gli uomini partiranno.

La mappa delle strade chiuse verrà diffusa dal Comune nelle prossime ore però, nella sostanza, niente cambierà rispetto al copione tradizionale. Cresceranno, come detto, i divieti per quanto riguarda il pubblico. La parola d’ordine è ‘niente assembramenti’ perché non sono consentiti. Ma non solo. Questa è la prima manifestazione importante delle due ruote che è stata autorizzata e sarà dunque osservata speciale anche da quelle, più blasonate, che attendono di mettersi in moto. Oltretutto, si tratta di un biglietto da visita per la città che ha dimostrato senso civico e correttezza durante la pandemia. E che, in silenzio, ha ora lavorato sodo e con spirito di squadra, per assicurare che il comportamento si rinnovi anche in questa occasione.

Si è svolto ieri pomeriggio il tavolo tecnico per definire i dettagli operativi di un’organizzazione ormai tracciata. Confermato che nella Conchiglia non ci potrà essere il pubblico ma soltanto degli addetti ai lavori. Il tratto più delicato, per quanto riguarda la presenza di persone, è l’ultimo, quando da Fontebranda si sale da via Santa Caterina verso il centro storico, fino a Banchi di Sotto e poi Rinaldini. Qui c’erano due ali di folla, negli anni passati. Non sarà così nelle Strade Bianche post Covid. Verrà creato un transennamento speciale e arretrato. Più una sorta di ‘camicie’ nei vicoli, dove possibile, per allontanare le persone in modo che non arrivino direttamente sul percorso. All’altezza del ‘Bandierino’, dovrebbe essere sistemata addirittura una doppia transenna. I dettagli verranno comunque resi pubblici nelle prossime ore. Certo invece che i controlli sul rispetto delle norme saranno serrati. Per tornare a Piazza del Campo, allo scopo di non tagliare fuori i locali che si trovano nella parte superiore, sarà predisposto un unico accesso, dalla Costarella. Non solo: dovrebbe essere utilizzato come centro di coordinamento dell’evento la grande sala che si trova al comando provinciale dei vigili del fuoco, già proficuamente usata in occasione di emergenze collegate al maltempo, per esempio. Qui dovrebbero essere presenti, oltre a carabinieri, polizia, finanza, polizia municipale anche gli organizzatori di Rcs Sport e le associazioni in campo per dare una mano.