Sovicille investe sullo sport diffuso. Nuova area attrezzata a San Rocco

Gugliotti: "Una vocazione del nostro territorio". La gestione a Tuscany Camp

Sovicille investe sullo sport diffuso. Nuova area attrezzata a San Rocco

Sovicille investe sullo sport diffuso. Nuova area attrezzata a San Rocco

È un’operazione che abbraccia esigenze dei cittadini e valori dello sport, istituzioni locali e nazionali. Nel parco pubblico di via Perugini, a San Rocco a Pilli, è stata inaugurata un’area attrezzata sportiva, realizzara dal Comune di Sovicille e da Sport e salute spa, la struttura operativa del Governo per promuovere lo sport e i corretti stili di vita, in collaborazione con Anci. C’è anche un altro soggetto coinvolto nell’operazione, Tuscany Camp, la straordinaria esperienza che consente ad atleti di livello mondiale di preparare proprio nel territorio di Sovicille la propria attività. Sarà Tuscany Camp a gestire lo spazio insieme al Comune.

All’interno del parco sono state installate strutture fisse per lo svolgimento di attività sportiva all’aperto a corpo libero.

Le attrezzature installate offrono un ulteriore spazio per la pratica sportiva all’aria aperta, in questo caso per gli esercizi ginnici, a qualche anno di distanza dalla realizzazione, a opera di Tuscany Camp, di una pista in terra battuta per la corsa nella zona del Padule e dopo che, nei mesi scorsi, il Comune ha provveduto a sistemare alcuni percorsi lungo strada per l’atletica outdoor, con l’apposizione di segnaletica direzionale e distanziometrica.

"Interventi come questi – commenta Giuseppe Gugliotti, sindaco di Sovicille – riscontrano grande apprezzamento, sia perché rispondono a una domanda di strutture per lo sport all’aperto sempre più diffusa nella nostra popolazione, sia perché offrono ai numerosi turisti l’opportunità di praticare attività fisica con attrezzature di qualità, consolidando una vocazione all’offerta turistica sportiva nella natura, che è caratteristica peculiare del nostro territorio".

Per il parco è stato scelto il modello progettuale ’Large’ composto da nove attrezzi, alcuni dei quali pensati per persone con disabilità. Soddisfazione è stata espressa anche dal coordinatore di Sport e Salute Toscana, Alessandro Viti: "Sport nei Parchi incarna l’ambiziosa finalità di unire tutto il Paese, in nome dello sport, attraverso una palestra a cielo aperto. Un progetto teso a valorizzare gli spazi pubblici perché lo sport in natura e all’aperto è un’esperienza immersiva".