Siena, la Guardia di Finanza fa una donazione di sangue di gruppo

Il Comandante provinciale Pietro Sorbello ha omaggiato l’Aou denese e le associazioni di volontariato con le maglie celebrative del 250esimo anniversario di fondazione della Guardia di Finanza

La donazione di gruppo

La donazione di gruppo

Siena, 16 maggio 2024 - Nuovo gesto di grande generosità da parte dei militari della Guardia di Finanza di Siena, che si sono recati in gruppo per la donazione periodica di sangue al Centro Emotrasfusionale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese diretto dalla dottoressa Elena Marchini. Nell’occasione, il Comandante provinciale, il colonnello Pietro Sorbello, ha donato delle maglie celebrative del 250esimo anniversario del Corpo, al direttore generale dell’Aou Senese, Antonio Barretta, ed alle associazioni di volontariato attive nella donazione di sangue, Anpas Avis, Croce Rossa Italiana, Donatori di sangue delle Contrade e Fratres. «Siamo felici di mantenere il nostro costante impegno nell’attuare il protocollo volto a promuovere la cultura della donazione del sangue – afferma il colonnello Sorbello – e speriamo che questo nostro gesto solidale e responsabile possa risultare contagioso, attraendo un numero sempre maggiore di nuovi donatori. Sono grato al professor Barretta ed alla dottoressa Marchini perché la disponibilità dell’Aou Senese consente alla Guardia di Finanza di rendere concreta l’attenzione per le tematiche sociali, in particolare nella ricorrenza del 250esimo anniversario dalla propria fondazione. Oltre a celebrare questo importante traguardo, le maglie recanti i loghi delle associazioni di volontariato, dell’Aou Senese e del Comando provinciale ci ricordano come la sottoscrizione del protocollo sulla donazione del sangue costituisca esempio di quella sinergia virtuosa per il benessere e la salute dei cittadini». «Ringraziamo la Guardia di Finanza per il consueto supporto al nostro ospedale – dichiara il professor Antonio Barretta, direttore generale dell’Aou Senese – e, in questo caso specifico, per l’atto di generosità della donazione di sangue, gesto di grande importanza per le nostre attività e per i nostri pazienti. Ringrazio di cuore il colonnello Sorbello per la costanza e l’entusiasmo con cui sta portando avanti il protocollo che abbiamo firmato insieme alle associazioni di volontariato e esprimo, a nome di tutto l’ospedale, un sincero augurio per il 250esimo anniversario, un traguardo importante sempre dalla parte della legalità e dei cittadini».

Maurizio Costanzo