Triangolare della legalità (Foto Di Pietro)
Triangolare della legalità (Foto Di Pietro)

Siena, 9 luglio 2021 - Il raduno? Nessun centro sportivo super-attrezzato. L’appuntamento per la partita della legalità era ieri davanti all’Albero della felicità piantato giovedì di fronte al tribunale in ricordo di Falcone e Borsellino. E’ qui che si sono ritrovate le squadre pronte a scendere in campo per un triangolare dove non sono mancate le entrate a gamba tesa e gli assist che hanno divertito i supporter sugli spalti del ’Franchi’. Perché a difendere e attaccare, a palleggiare o colpire di testa erano uomini delle forze dell’ordine, ma anche giudici e pubblici ministeri. Potevano mancare gli avvocati? Sono stati proprio quest’ultimi, lasciata da parte l’arte oratoria, a sfoderare forma smagliante e fiuto da goleador, vincendo a suon di reti la sfida. Che è stata soprattutto di resistenza, visto il caldo tremendo e la temperatura da cuori forti capaci di mettere alla prova la formazione dell’Associazione ’Sport & legalità’, di cui facevano parte anche il pm Siro De Flammineis e il nuovo giudice di Siena Andrea Grandinetti, la squadra delle toghe di Siena-Perugia e quella di Forze di polizia più Forze armate.

Nella formazione 'Sport & legalità'  Gian Andrea Chiesi, Sergio Sottani, Vincenzo D'Onofrio, Fabrizio Basei, Paolo Abbritti, Giuseppe Borriello, Andrea Grandinetti, Lorenzo Boscagli, Vincenzo Conte e Siro De Flammineis. La rappresentativa dell'Ordine degli avvocati di Siena e Perugia ha visto la disponibilità della rosa composta da Mauro Speziali, Marco De Bernardi, Alessandro Betti, Manfredi Biotti, Daniele Moretti, Carlo Orlando, Roberto Quirini, Vittorio Betti, Lorenzo Battisti, Stefano Tentori, Francesco Pacitto, Alessandro De Pretis, Giuseppe Solimene, Alessio Falomi, Michele Merli, Mauro Rosati, Giuseppe Salandi, Vincenzo Maccarone, Fabrizio Spinelli, Massimo Belardinelli e Marco Piazzai.

Nutrito anche il gruppo dei giocatori disponibili per la squadra Forze di polizia-Forze armate: il maggiore Alberto Pinto, i tenenti Ottavio Rosatelli e Giangiacomo Greco,  Luca Mercadante, Nello Saburri, Michele Palmiero, Fabio Pulica Cristo, Antonino Coticelli, Oscar Iaciancio, Mariano Zuccari per l'Arma dei carabinieri. Per il 186° Reggimento Folgore Giancarlo Frau, Francesco Rizzi, Francesco Ferrara, Gabriele Bollara, per la Questura di Siena Paolo Vozzella, Roberto Sammaritano e Alessio Graziani, per la Guardia di Finanza Marco Perretta, Alessandro Pellegrino, Paolo Bravi, Vincenzo Rizzo. 

Terna arbitrale: Fausto Rugini, assistenti Matteo Basili e Antonio Lo Bello. Medico sportivo: professor Antonio De Martino.