Si corre l’Ultramarathon. Sono già mille i runner iscritti alla nona edizione: "Primo evento dell’anno"

Domenica partenza e arrivo in Piazza del Campo. Tre percorsi lungo la Francigena, da 50, 32 e 18 km. Due passeggiate nordic e fitwalking.

Si corre l’Ultramarathon. Sono già mille i runner iscritti alla nona edizione: "Primo evento dell’anno"

Si corre l’Ultramarathon. Sono già mille i runner iscritti alla nona edizione: "Primo evento dell’anno"

Piazza del Campo, domenica, si riempirà di voci e di colori, di sorrisi e di sudore: partirà (e terminerà) all’ombra della Torre del Mangia, la nona edizione della Terre di Siena Ultramarathon. Sono già oltre 1000 i runner partecipanti, ma il numero è destinato a salire: le iscrizioni, per le tre distanze competitive, chiuderanno domani. I percorsi, che attraverseranno l’intero territorio senese, lungo la via Francigena, sono quelli tradizionali (50 km, 32 km e 18 km): il tris vincente ha portato la Terre di Siena Ultramarathon a farsi apprezzare in tutta Italia e anche oltre confine, con i runner che possono godersi il panorama durante la competizione.

Per abbracciare i gusti e le necessità di tutti l’evento propone anche due passeggiate nordic e fitwalking (non competitive): alla classica di 13 km si aggiungerà quest’anno quella di 5, entrambe con partenza e arrivo in Piazza. A organizzare l’ultramaratona il comitato Uisp di Siena, con il supporto del Comune e la collaborazione dell’Università e del Coni, oltre che quella, particolarmente preziosa, di oltre 250 volontari.

"Si tratta del primo grande evento del 2024 che vedrà susseguirsi tantissime iniziative sportive – ha commentato l’assessore allo Sport, Lorenzo Lorè –. Un evento che coniuga lo sport, con la promozione del territorio, il turismo e la curiosità di tantissimi appassionati e amici di Siena che verranno a trovarci e potranno godere delle nostre eccellenze. La Terre di Siena Ultramarathon anticiperà di qualche giorno la Strade Bianche: tanto l‘impegno degli organizzatori, dei volontari e degli uffici comunali che stanno lavorando a testa bassa per la loro buona riuscita".

"Il percorso è bellissimo e faticoso – ha aggiunto il presidente della Uisp Siena, Simone Pacciani – ed è apprezzato da tantissimi atleti, provenienti da tutta Italia. L’anno scorso la pioggia non ci ha dato tregua, ma quest’anno le previsioni meteo lasciano ben sperare. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo evento e in particolare i volontari, basti pensare che ci sono dieci ristori, più quello di piazza del Campo".

In rappresentanza dell’Università, il delegato allo Sport, Marco Bonifazi. "Porto i saluti del rettore Di Pietra – ha affermato –, sempre molto attento a creare sinergie per permettere agli studenti di fare attività e integrarsi. Questa ultramaratona non promuove soltanto il territorio, ma anche la salute. Due terzi della popolazione italiana non svolge attività, nonostante per trarne beneficio bastino soltanto pochi minuti di camminata al giorno. Se tutti facessimo attività, ci sarebbero meno rischi cardiovascolari e un risparmio economico di 10 miliardi".

Il Coni di Siena è stato da sempre al fianco della Uisp nella realizzazione della Terre di Siena Ultramarathon. "Per me è un onore averla vista nascere – le parole del presidente, Paolo Ridolfi –. E’ un piacere vedere tanta gente apprezzare le nostre bellezze, vedere Siena protagonista a livello nazionale e non solo. Questo evento dimostra che quando le idee sono buone funzionano e che quando più realtà fanno squadra i risultati arrivano. Grazie ai volontari. In questo momento che avverto scoramento e pessimismo, lo sport è un volano incredibile per far crescere il territorio".