Si va verso un Consiglio comunale straordinario monotematico sul Monte dei Paschi. E’ questo l’accordo trovato nella conferenza dei capigruppo dopo che il leader di ’Impegno civico Siena’ federico Minghi ha presentato una mozione urgente sulla banca senese. nel documento si chiede al sindaco Luigi De Mossi di "rivolgere un appello al presidente Draghi affinché venga mantenuta la Direzione generale sul territorio, si salvaguardino i posti di lavoro e venga data continuità al marchio dell’istituto di credito". La mozione verrà letta durante la seduta del Consiglio di oggi e subito ritirata perché tutte le forze politiche presenteranno congiuntamente una richiesta di assemblea straordinaria entro la fine del mese su Mps. L’obiettivo è un documento condiviso da iniare al Governo.

E sempre il gruppo civico (a firma Minghi e Marsiglietti) presenterà sempre oggi un’interrogazione urgente sul tema dei rifiuti: "L’assessore Buzzichelli contesta la qualità del servizio per la raccolta dei rifiuti ma il suo partito di riferimento, la Lega, non appoggia la nostra richiesta di convocare il consiglio straordinario sul tema. Anche al resto della maggioranza non pare interessi trovare soluzioni realialla questione: forse saranno tutti troppo presi a fare campagna elettorale?".

Da rilevare anche l’interrogazione urgente di Orazio Peluso (Forza Italia) sui test salivari a prezzo calmierato per ottenere il Green Pass e i prezzi a condizioni agevolate per effettuare i tamponi molecolari.