Michele Aurigi, presidente dell’Ordine degli Infermieri
Michele Aurigi, presidente dell’Ordine degli Infermieri
"Ci aspettiamo dall’Asl e dal Policlinico prese di posizioni forti nei confronti dei sanitari non vaccinati, nel rispetto della legge, dunque sospensioni. Fermo restando che i nostri iscritti sospesi dall’albo non possono esercitare", dice Michele Aurigi, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche. L’Ordine ha riunito...

"Ci aspettiamo dall’Asl e dal Policlinico prese di posizioni forti nei confronti dei sanitari non vaccinati, nel rispetto della legge, dunque sospensioni. Fermo restando che i nostri iscritti sospesi dall’albo non possono esercitare", dice Michele Aurigi, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche. L’Ordine ha riunito martedì sera il Direttivo per affrontare la delicata situazione degli iscritti non in regola con l’obbligo vaccinale. "Il Dipartimento di prevenzione Asl ci ha mandato i nominativi di sei iscritti– conferma il presidente Aurigi – e il consiglio ha proceduto a trasformare le notifiche in sospensioni dall’albo". Si tratta di cinque infermieri segnalati dall’Asl Sud Est e uno dall’Asl Centro, dove il professionista ha la residenza sanitaria. "Abbiamo mandato la comunicazione ai diretti interessati – prosegue Aurigi - e uno ci ha comunicato di aver iniziato il percorso vaccinale, con la prima dose. La sospensione è in corso e resterà fin alla risposta dell’Asl che deve chiarire se basta la prima dose per bloccare il procedimento o se il sanitario deve aver completato l’iter e, dal punto di vista della sicurezza, aver sviluppato gli anticorpi necessari nella sua attività. Vorrei sottolineare che su 2mila iscritti, 6 inadempienti sono lo 0,3%. Molti dei nostri iscritti si sono vaccinati ancor prima dell’obbligo, segno di professionalità e responsabilità".

Nel frattempo anche la commissione disciplinare dell’Asl sta procedendo con la verifica della situazione dei propri dipendenti: ci sono altri due sospesi nell’area grossetana, nessuno a Siena, oltre alle 5 sospensioni deliberate lunedì. All’albo pretorio delle Scotte resta pubblicata una sola sospensione.