Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 giu 2022

La mano del Brunelleschi dietro le mura di Castellina

I dettagli saranno rivelati nel volume di Massimo Ricci oggi alle 17.30 in via delle Volte

18 giu 2022
Vito de Meo, presidente del Gruppo Archeologico Salingolpe
Vito de Meo, presidente del Gruppo Archeologico Salingolpe
Vito de Meo, presidente del Gruppo Archeologico Salingolpe
Vito de Meo, presidente del Gruppo Archeologico Salingolpe
Vito de Meo, presidente del Gruppo Archeologico Salingolpe
Vito de Meo, presidente del Gruppo Archeologico Salingolpe

Se ne discuteva da tempo, oggi la conferma: le mura di Castellina in Chianti, vere e proprie fortificazioni militari, sono opera della prima metà del ‘400 di Filippo Brunelleschi. Sì, lui. L’architetto genio della Cupola di Santa Maria del Fiore, esperto anche in infrastrutture militari. I dettagli scientifici nel libro ‘Castellina in Chianti e le sue fortificazioni brunelleschiane’, in presentazione oggi alle 17.30 nella Sala espositiva in via delle Volte. L’appuntamento si aprirà con i saluti del sindaco Marcello Bonechi e continuerà con gli interventi dell’autore, Massimo Ricci, dell’editore, Luca Betti, e del presidente del Gruppo archeologico ‘Salingolpe’, Vito De Meo. Il libro riprende un tema sviluppato alcuni anni fa in un’iniziativa promossa dal Comune insieme al Gruppo ‘Salingolpe’ ed è dedicato alle indagini storiche e scientifiche curate da Massimo Ricci, docente e architetto, che hanno portato a individuare ampi tratti delle mura attribuibili a Brunelleschi. Secondo gli studi effettuati, "durante la riedificazione fortificata di Castellina, voluta da Firenze fin dal 1400 per rendere più sicuro il paese chiantigiano come principale avamposto contro Siena, il Brunelleschi non si limitò a una generica supervisione, ma curò la parte fondamentale di tutto l’impianto fortificato". L’attuale Via delle Volte è una conseguenza dell’intervento curato dal Brunelleschi.

Andrea Ciappi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?