Sarà aperta, oggi al Rettorato dell’Università di Siena, da un video-messaggio dal Principe Carlo d’Inghilterra la XXVIII edizione del Convegno di Pontignano, il più importante appuntamento dell’agenda anglo-italiana, organizzato dall’Ambasciata Britannica in Italia e dal British Council, l’ente britannico per le relazioni culturali e le opportunità nel mondo dell’istruzione, in collaborazione con l’Università di Siena e il...

Sarà aperta, oggi al Rettorato dell’Università di Siena, da un video-messaggio dal Principe Carlo d’Inghilterra la XXVIII edizione del Convegno di Pontignano, il più importante appuntamento dell’agenda anglo-italiana, organizzato dall’Ambasciata Britannica in Italia e dal British Council, l’ente britannico per le relazioni culturali e le opportunità nel mondo dell’istruzione, in collaborazione con l’Università di Siena e il St. Antony’s College of Oxford. L’edizione di quest’anno è intitolata ‘Regno Unito e Italia: insieme per un futuro prospero, sicuro e sostenibile’. Si parlerà di Coronavirus e della improrogabile ripartenza. "Una sfida per il mondo intero – sostiene il Principe Carlo nel suo intervento – per cui sarà necessario un impegno a livello internazionale se vogliamo ottenere un reset su scala globale, o meglio, una ripartenza che funzioni per tutti. Il prossimo anno, il Regno Unito e l’Italia avranno grande responsabilità, assumendo le presidenze del G7 e del G20". E’ il primo Convegno di Pontignano parzialmente virtuale, con i relatori in parte in presenza e in parte in collegamento. Per l’Italia ci saranno la ministra per Pari opportunità e Famiglia, Elena Bonetti, il ministro per l’Innovazione tecnologica e digitalizzazione, Paola Pisano, le vice ministre agli Esteri Elisabetta Del Re e Marina Sereni e il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano. Per il Regno Unito, presenti il ministro per le Pari Opportunità, Kemi Badenoch MP, il sottosegretario per Media e Dati, John Whittingdale, il sottosegretario del neonato super ministero per gli Esteri e lo Sviluppo internazionale Lord Goldsmith, il sottosegretario del Ministero della Salute Lord Bethell e il ministro per il Commercio Alok Sharma. Il convegno prenderà il via oggi alle 18 nell’Aula Magna dell’Università con i saluti dei co-presidenti, Carlo Calenda e Lord David Willetts. Sarà presentato il ‘Pontignano Award’, assegnato al Presidente emerito Giorgio Napolitano ‘per l’enorme contributo reso al miglioramento delle relazioni bilaterali’. Il premio verrà ritirato dal figlio. I lavori proseguiranno domani e sabato a porte chiuse alla Certosa di Pontignano.