118
118

Siena, 16 maggio 2021 - L’impatto fatale è avvenuto poco prima delle 15, lungo la strada provinciale 408 all’altezza di Gaiole in Chianti. Un uomo di 31 anni, R.D. è morto poche ore dopo l’incidente, nonostante l’immediata corsa dell’ambulanza alle Scotte e un difficilissino intervento chirurgico tentato dai medici, che nonostante ogni sforzo non sono però riusciti a salvare la vita al giovane.

Lo schianto è avvenuto vicino a un incrocio. Il giovane alla guida della sua moto, si è scontrato per cause che dovranno ora essere accertate, con un’auto. L’impatto è stato violentissimo: il 31enne è stato sbalzato in terra e le sue condizioni sono apparse subito molto gravi ai primi soccorritori intervenuti. In pochi minuti, sul luogo dell’impatto, è arrivata un’automedica del 118 e un’ambulanza della Misericordia di Siena, con il personale che ha cercato di praticare le prime cure al ragazzo e poi è scattata la corsa verso Le Scotte. Una corsa che, purtroppo, si è rivelata vana. Quando il 31enne ha raggiunto il Policlinico, le sue condizioni erano già gravissime per i tanti danni riportati nel violentissimo impatto tra la sua moto e l’auto. Comunque, i sanitari delle Scotte non hanno lasciato nulla di intentato per cercare di salvargli la vita.

Un’equipe del Policlinico è immediatamente entrata in sala operatoria e ha iniziato un intervento chirurgico in verità al limite dell’impossibile. Troppo gravi le lesioni riportate dal giovane nel terribile impatto, troppo gravi per poter riuscire nel miracolo. A sera, infatti, il giovane è deceduto. Ora non restano che il dolore e la necessità di ricostruire esattamente la dinamica dell’impatto tra l’auto e la moto per cercare di comprendere l’esistenza di eventuali responsabilità. Nel luogo dell’incidente è infatti intervenuta una pattuglia dei Carabinieri che ha eseguito i rilievi necessarie per cercare di spiegare le cause del tragico incidente che si è portato via una giovane vita.