Il Pd fa quadrato sulla candidata Pacciani: scelta da Ceccuzzi Ferretti: "Sono indipendente"

Le parole dell’ex segretario Vigni aprono il caso: "Il 9 gennaio iniziammo il percorso politico che ha restituito credibilità al partito". Valenti e Roncucci: "Donna libera e autonoma".

Il Pd fa quadrato sulla candidata  Pacciani: scelta da Ceccuzzi  Ferretti: "Sono indipendente"
Il Pd fa quadrato sulla candidata Pacciani: scelta da Ceccuzzi Ferretti: "Sono indipendente"

di Orlando Pacchiani

Non è stata una giornata semplice, quella di ieri, in casa Pd e per Anna Ferretti (la cui campagna elettorale venerdì sarà chiusa da Elly Schlein), costretta a rintuzzare gli attacchi, spalleggiata dai vertici del partito, su un tema che l’ha accompagnata dall’inizio: il legame con Franco Ceccuzzi, ex segretario, deputato e sindaco, che qualche tempo fa ha lasciato gli incarichi negli organi di partito per evitare conflitti con la propria attività lavorativa. Qualche giorno fa Ferretti aveva dichiarato di non sentirlo da Natale. Domenica, però, è arrivato un post di Simone Vigni, ex segretario cittadino. Alle 19.30 del 9 gennaio, ha ricordato con precisione Vigni, "ci incontrammo al mio studio con Massimo Roncucci Franco Ceccuzzi, Mario Ronchi e Anna Ferretti e iniziammo un percorso politico che ha restituito credibilità al Pd dopo anni d’incertezze".

Ad attaccare subito sul tema Fabio Pacciani, candidato del Polo Civico Siena, che ha citato Vigni: "Lo ringraziamo quindi per aver confermato ciò che diciamo da mesi: dici Ferretti e leggi Ceccuzzi. Avevamo ragione perché si sa le bugie come sempre hanno le gambe corte".

In casa Pd c’è stato un tam tam insistito per prendere posizione. Ferretti si è difesa affermando che "si confondono i rapporti personali con le riunioni politiche. Curiosamente lo fa un candidato che un ex sindaco lo ascolta tutti i giorni". Ricordando poi le molte sollecitazioni a candidarsi. "È ovvio che, alla fine di questo percorso – afferma – abbia dovuto capire quali erano le reali disponibilità a candidarmi e se quella convergenza spontanea di tante realtà diverse si sposava con le intenzioni delle varie componenti del Pd". E al candidato del Polo Civico: "Pacciani stia sereno, le donne oggi sono indipendenti. Non so lui, ma io scelgo in autonomia".

Al suo fianco anche i segretari comunale e provinciale, Massimo Roncucci e Andrea Valenti. "Anna Ferretti è una donna libera e indipendente ed è l’unica candidata scelta attraverso le primarie. Il Pd, tutto, l’ha sostenuta sia nelle primarie sia nella campagna elettorale".

Polemiche sono arrivate anche su una mail del comitato ospiti e familiari dell’Asp, che invita tutti i familiari degli ospiti a un confronto con Anna Ferretti. "Ancora con queste email istituzionali? Siamo di fronte a un nuovo caso Stella? Sarebbe molto grave", ha detto Lorenzo Rosso di Fratelli d’Italia. E ancora Pacciani: "Messaggio inviato utilizzando l’indirizzario nella disponibilità di Asp. Una mancanza di rispetto totale verso le istituzioni e verso le persone ospitate nelle strutture Asp".