Il diacono Angelo Donzello è sacerdote Ora inizia la missione al servizio degli altri

Duomo gremito da amici, parenti e familiari per la cerimonia con l’arcivescovo

Il diacono Angelo Donzello è sacerdote  Ora inizia la missione al servizio degli altri
Il diacono Angelo Donzello è sacerdote Ora inizia la missione al servizio degli altri

Si è svolta ieri nella Cattedrale di Santa Maria Assunta la tanto attesa cerimonia di ordinazione a sacerdote del diacono Angelo Donzello per l’imposizione delle mani del Cardinale Augusto Paolo Lojudice. Il neosacerdote celebrerà la sua prima messa oggi alle 11.30 nella chiesa di San Vigilio. Un luogo del cuore nel percorso che ha cambiato la sua vita quando è arrivato a Siena da Pozzallo, in provincia di Ragusa. A soli 35 anni Donzello è arrivato a Siena nel 2006 per studiare Ingegneria gestionale e proviene da una famiglia religiosa. Visibilmente emozionato in una chiesa gremita da amici, parenti e fedeli, don Angelo ha partecipato con gioia e commozione alle celebrazioni. "Avevo dato all’amore un significato diverso, ero stato anche fidanzato. Ma volevo un amore particolare oppure universale? Sono entrato in una crisi di rinascita, iniziando un cammino spirituale – aveva raccontato nei giorni scorsi –. Ci sono voluti però quattro anni per capire che il Signore mi chiamava alla vita sacerdotale". Il primo passo è stata l’ammissione agli ordini sacri, dopo il terzo anno di seminario, nel 2018. Fino al diaconato: ieri l’ordinazione sacerdotale e l’inizio di una vita al servizio degli altri.