Grande spettacolo a Casole d’Elsa. Ecco il primo Festival of The Sun

L’evento è curato da Rick Rubin: già arrivati Madame, Jovanotti, Riccardo Scamarcio e Dario Mangiaracina

Grande spettacolo a Casole d’Elsa. Ecco il primo Festival of The Sun

Grande spettacolo a Casole d’Elsa. Ecco il primo Festival of The Sun

A Casole d’Elsa prima edizione del Festival of The Sun curato da Rick Rubin. E sui social spopolano già le foto di quelli che sono i primi ospiti, nonostante fosse stata richiesta la segretezza sui nomi degli artisti presenti. È stata descritta come "un vero e proprio secret festival", prevede musica, arte e cultura scanditi dal ritmo della natura per "celebrare la creatività in ogni sua forma". Su facebook e instagram impazzano, però, le foto degli artisti. È stato avvistato, infatti, per le strade casolesi anche Jovanotti oltre a Madame, Riccardo Scamarcio e Dario Mangiaracina, chitarrista della band "La rappresentante di lista". E non solo, perché sul palco allestito in piazza della Libertà sotto il campanile della Collegiata svetta una batteria con scritto "Gossip": gruppo musicale che ha come voce Beth Ditto, ultimo disco inciso proprio con la produzione di Rick Rubin. Al momento non è ancora noto un calendario dettagliato: una nota stampa informa che programma, ospiti e dettagli dell’evento saranno comunicati solo attraverso i canali social ufficiali del Festival e sul sito. Però, è dato sapere che tutti gli appuntamenti saranno a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Rick Rubin è un famoso produttore discografico statunitense. Ha vinto ben 10 Grammy Award, producendo artisti di fama mondiale, a partire da Johnny Cash, passando per i System of a Down, Shakira ed i Red Hot Chili Peppers. Definito dai maggiori critici musicali come il Re Mida delle produzioni musicali. Produttore anche di uno degli artisti italiani più popolari, Jovanotti. Lo stesso Lorenzo Cherubini gli consigliò nel 2019 di fare un acquisto proprio in Valdelsa. Il produttore delle stelle, Rubin, infatti anni fa ha comprato una fattoria a Casole d’Elsa. Ben 5.500 metri quadri tra le colline, dove aveva annunciato l’inaugurazione di uno studio di registrazione e una scuola per talenti. "La parola ‘solstizio’, dal latino ‘solstitium’, significa ‘sole fermo’", si legge entrando sul sito del Festival: "Una pausa apparente del sole nel suo punto più alto prima di spostarsi nuovamente verso sud. L’estate astronomica inizia con il solstizio d’estate, il giorno più lungo dell’anno. Questo giorno è associato al cambiamento, alla natura e ai nuovi inizi. Gli antichi calendari greci segnano l’inizio del nuovo anno con il solstizio". Da notare che tra i partner ufficiali anche il Castello di Casole, mentre tra gli sponsor Ray-Ban ed Enel. La Valdelsa diventa ancora una volta l’ombelico del mondo con artisti di fama internazionale che si ritrovano nel poggio di Casole per vivere questa giornata afosa, ma con tanta buona musica.

Lodovico Andreucci