Maldive, 30 gradi centigradi. Ecco dove andranno la maggior parte dei senesi a Natale e Capodanno. Le agenzie di viaggio per questa meta registrano un boom di prenotazioni mai visto prima d’ora. E quindi mentre molti senesi prenoteranno all’ultimo tuffo, magari regalandosi solo un week end in montagna, o opteranno per un Capodanno in famiglia e con gli amici, c’è chi (e sono tanti) ha già pronta la valigia con gli infradito e la crema solare per fare un tuffo in una località da sogno...

Maldive, 30 gradi centigradi. Ecco dove andranno la maggior parte dei senesi a Natale e Capodanno. Le agenzie di viaggio per questa meta registrano un boom di prenotazioni mai visto prima d’ora. E quindi mentre molti senesi prenoteranno all’ultimo tuffo, magari regalandosi solo un week end in montagna, o opteranno per un Capodanno in famiglia e con gli amici, c’è chi (e sono tanti) ha già pronta la valigia con gli infradito e la crema solare per fare un tuffo in una località da sogno e brindare in costume da bagno, guardando il sole scomparire tra le onde. "Mai prenotate così tante Maldive in vita mia – afferma Michele Bartalini de Il Mangia Viaggi – basti pensare che il gruppo Alpitour ha messo dei voli aggiuntivi dal 20 dicembre al 27 dicembre. Non c’è posto, è pazzesco".

"Le Maldive hanno fatto veramente il pieno – conferma Alessandra Pepi, de Il Carroccio Viaggi – ma a fare il botto di prenotazioni è stata anche Dubai. Ottimo successo anche per il Mar Rosso, che ha riaperto con prezzi molto interessanti come a Sharm e Marsa Alam e le sue spiagge cristalline e l’atmosfera di totale relax. Poi Dubai e Mauritius se la lottano in terza posizione. Queste mete stanno andando tantissimo, abbiamo avuto tante prenotazioni fin da ottobre". E il motivo dietro a queste scelte è semplice. L’emergenza Covid ha di fatto chiuso gli accessi alle isole da mille e una notte, ma la nuova ordinanza del ministero della Salute (datata 29 settembre) ha riaperto le vie dei sogni. Sogni messi da parte dalla pandemia che ora più che mai ha messo le ali alla voglia di staccare la spina dalle quattro mura di casa e fare la valigia, possibilmente pensando il meno possibile a mascherine e gel igienizzante.

Visto che adesso, è possibile ricominciare a prendere l’aereo per tornare a viaggiare, le mete da sogno sono fra le più gettonate. Per entrarci è necessario essere vaccinati e sottoporsi a due o tre tamponi durante e prima la vacanza, oltre che alloggiare in hotel selezionati. Ma tira molto anche il mercato italiano, soprattutto le grandi città come Roma, Venezia, Napoli, così come le capitali europee. "E’ tornata la voglia di viaggiare – afferma Pepi – peccato che c’è sempre un po’ di timore che ti porta a non prenotare. La situazione è buona ma niente di paragonabile agli anni precovid". "Si sta facendo dei passi da giganti – conferma Bartalini -, le persone amano viaggiare e adesso lo possono fare veramente in totale sicurezza".

Simona Sassetti