Elezioni, appello ai centristi: "Unite le forze e puntate su un unico candidato"

L’esortazione arriva da Paolo Marrocchesi, a lungo consigliere comunale e attualmente presidente in carica dell’ente Centro studi Giorgio La Pira .

Elezioni, appello ai centristi: "Unite le forze e puntate su un unico candidato"
Elezioni, appello ai centristi: "Unite le forze e puntate su un unico candidato"

"Forze politiche che gravitano nell’area di centro, movimenti di opinione, civici senza partito". Sono i destinatari dell’appello in vista delle elezioni amministrative da parte di Paolo Marrocchesi. A lungo consigliere comunale a Poggibonsi ed esponente della Democrazia cristiana (non a caso l’invito è rivolto anche agli "orfani del partito dei cattolici che ha governato l’Italia dal dopoguerra fino agli anni Novanta"), Marrocchesi ha conservato a Poggibonsi la carica di presidente del Centro studi Giorgio La Pira, ente che per anni ha organizzato tra l’altro l’omonimo premio di carattere nazionale, con la partecipazione, nelle varie cerimonie per la consegna dei riconoscimenti, di personalità del mondo politico, scientifico, religioso. Ed è proprio nel suo ruolo al vertice dell’istituto culturale valdelsano che Marrocchesi lancia il proprio messaggio perché tali soggetti "si possano ritrovare insieme e formare un blocco comune per dare a Poggibonsi un governo capace di sintonizzarsi con le aspettative delle persone e con i loro problemi, al fine di trovare delle soluzioni". Chiediamo: tutto ciò con l’intento di creare una lista in previsione delle comunali di giugno? "Sì – risponde Marrocchesi – una o più di una. In grado comunque di convergere su un unico nome per il candidato sindaco". Con l’obiettivo di consolidare il fronte centrista a Poggibonsi? "Il centro oggi ha in Italia Viva e Azione le formazioni politiche di riferimento dell’area – spiega – e comunque il mio appello è indirizzato non soltanto ai partiti, bensì anche a cittadini, indipendentemente dalle sigle, che hanno sempre lavorato per il bene comune e in maniera autonoma, affinché riprendano quanto prima il cammino". Da cosa ha origine la sua proposta? "A quattro mesi dal voto – afferma Marrocchesi – gli amministratori attuali e il Pd non sono mai stati così isolati e scollegati dal resto della città. Chi da sempre ha sperato che nascesse una vera alternativa, ha adesso davanti a sé una grande opportunità". Cosa intende per "vera alternativa"? "Andare oltre lo schema destra-sinistra che ormai non rappresenta quasi più nessuno, se pensiamo alle percentuali altissime di nostri concittadini che rinunciano alle espressioni del voto perché – conclude – nel panorama dei partiti in lizza, non trovano ciò che cercano".

Paolo Bartalini