Cultura, i fondi regionali. Contributi a undici realtà e Fondazione musei senesi

Dai Fisiocritici al Parco minerario di Abbadia, dal Santa Maria della Scala a Palazzo Corboli ad Asciano: in provincia arrivano oltre 150mila euro.

Cultura, i fondi regionali. Contributi a undici realtà e Fondazione musei senesi

Cultura, i fondi regionali. Contributi a undici realtà e Fondazione musei senesi

Undici musei di tutta la provincia oltre alla Fondazione musei senesi: in totale poco più di 150mila euro che arriveranno nel Senese, come parte dei quasi due milioni di euro che la Regione ha destinato alle realtà toscane.

Ecco la ripartizione per quanto riguarda Siena: Fondazione Musei Senesi 33.693 euro; Museo di storia naturale dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena 12.457 euro; complesso museale di Santa Maria della Scala a Siena 12.087 euro; palazzo Borgia – Museo diocesano a Pienza 11.676 euro; Museo archeologico del Chianti Senese a Castellina in Chianti 11.286 euro; Museo civico per la preistoria del monte Cetona a Cetona 11.143 euro; Museo civico archeologico delle acque a Chianciano Terme 10.403 euro; Museo civico Pinacoteca Crociani a Montepulciano 10.212 euro; Parco museo minerario di Abbadia San Salvatore 9.731 euro; Museo etrusco di Murlo-Antiquarium di Poggio Civitate a Murlo 9.545 euro; Museo civico archeologico e d’arte sacra Palazzo Corboli ad Asciano 9.470 euro; Museo civico archeologico della Collegiata a Casole d’Elsa 8.950 euro.

"Grazie al sostegno della Regione – ha commentato il presidente Eugenio Giani –, i 109 musei che hanno ottenuto o rinnovato la qualifica triennale di ‘ente di rilevanza regionale’ potranno svolgere più serenamente le proprie attività ordinarie e sviluppare ulteriormente l’offerta culturale".

"Invece – prosegue Giani – nei sistemi museali il contributo ha finalità più specifiche e serve per realizzare progetti, in particolare per alzare gli standard dell’offerta, migliorare la fruizione da parte dei visitatori, aumentare il coinvolgimento della della comunità, valorizzare i patrimoni conservati, sviluppare la didattica e la mediazione culturale verso l’utenza, perché è sempre più importante l’inclusività, anche attraverso l’aggiornamento professionale degli operatori e l’infrastrutturazione tecnologica".

Le risorse sono state assegnate tramite due diversi bandi. A 109 enti tra musei ed ecomusei andranno 1,2 milioni di euro, mentre a 26 sistemi museali territoriali e tematici, andranno 500mila euro. Ulteriori 250mila euro sono stati inoltre liquidati ai sistemi museali a conclusione delle attività del bando precedente, relativo al 2023 ma con scadenza delle attività a marzo 2024. Contributi che in provincia di Siena hanno appunto riguardato dodici realtà, undici musei più la Fondazione Musei Senesi.