di Roberto Borgioni SIENA E’ caccia a tre uomini in fuga, a Siena e nel suo territorio. Iniziata l’altra notte, quando gli agenti della Squadra Mobile hanno inseguito una Bmw bianca, ritenuta sospetta, e segnalata poco fuori dal centro storico da un poliziotto in quel momento libero dal servizio. E’ cominciato così il tentativo di bloccare l’auto con tre uomini a bordo, nell’ambito del controllo del territorio disposto dal questore Capuano contro i furti in appartamento. E proprio i tre farebbero parte di una banda specializzata in questo tipo...

di Roberto Borgioni

SIENA

E’ caccia a tre uomini in fuga, a Siena e nel suo territorio. Iniziata l’altra notte, quando gli agenti della Squadra Mobile hanno inseguito una Bmw bianca, ritenuta sospetta, e segnalata poco fuori dal centro storico da un poliziotto in quel momento libero dal servizio. E’ cominciato così il tentativo di bloccare l’auto con tre uomini a bordo, nell’ambito del controllo del territorio disposto dal questore Capuano contro i furti in appartamento.

E proprio i tre farebbero parte di una banda specializzata in questo tipo di reato, visto che la Bmw con la quale hanno tentato di scappare è risultata – in base alla banca dati – rubata pochi giorni fa a Prato in occasione di un furto nell’appartamento di una giovane straniera. Dopo un paio di chilometri di inseguimento nelle vie cittadine i poliziotti della Mobile sono riusciti ad ’agganciare’ la vettura che era andata a infilarsi in una strada senza uscita. A quel punto, però, i tre banditi non si sono arresi. Sono scesi a tutta velocità dall’auto scappando tra i giardini di abitazioni private fino a raggiungere la campagna. Inutile la rincorsa dei poliziotti per cercare di raggiungere il terzetto che, approfittando della pioggia e del buio, ha fatto perdere le proprie tracce.

La Bmw rubata è stata lasciata lì, con il motore ancora acceso e gli sportelli aperti. Ma i poliziotti hanno trovato oggetti che dimostrano con certezza come i tre siano un gruppo criminale specializzato proprio in furti negli appartamenti. Durante la fuga a piedi per evitare di essere fermati dai poliziotti, uno dei ladri ha infatti perso un cacciavite e un altro è stato ritrovato all’interno della Bmw abbandonata. Gli agenti hanno anche trovato un guanto da operaio, rimasto infilzato in una ringhiera delle abitazioni scavalcate da uno dei fuggiaschi. All’interno dell’auto rubata, nascosti sotto il tappetino del bagagliaio, i poliziotti hanno poi individuato anche un martello e un piede di porco di notevoli dimensioni, strumenti probabilmente utilizzati dai malviventi per forzare porte e commettere i furti. E’ così partita la caccia all’uomo da parte della Squadra Mobile senese, parallelamente all’attività investigativa per risalire all’identità dei tre banditi e riuscire a bloccarli.

Non si può escludere che i ladri in fuga siano gli stessi che, nella stessa serata, avevano assalito nella zona delle Volte Alte l’abitazione dell’ex assessore comunale e attuale responsabile della Caritas senese Anna Ferretti. In questo caso i ladri non avevano trovato oggetti di valore ed erano scappati a mani vuote. La strada delle Volte Alte è lontana dal luogo in cui è avvenuto il successivo inseguimento alla Bmw, ma anche questa è un’ipotesi investigativa che viene tenuta in considerazione.