Lenzuolata contro i fumi delle navi. Rimossi centinaia di volantini

Nei quartieri portuali ’spariti’ gli annunci affissi dalle associazioni che da tempo danno battaglia. Tortorelli: "Non ci fermeranno". A fine mese previsto un presidio in piazza Beverini per sensibilizzare.

Lenzuolata contro i fumi delle navi. Rimossi centinaia di volantini

Lenzuolata contro i fumi delle navi. Rimossi centinaia di volantini

Qualcosa come 136 volantini rimossi di certo non bastano a fermare un movimento che si batte per la salute dei cittadini. Erano infatti 150, contando soltanto la zona di viale Italia, gli avvisi che Rete Ambiente Altro Turismo aveva affisso per spiegare la sua seconda iniziativa, la "lenzuolata" contro i fumi delle navi da crociera. É fermo nell’affermarlo Rino Tortorelli, vicesegretario regionale di Cittadinanzattiva e membro di ReteAmbiente – Altroturismo: " Avevamo affisso gli annunci in via San Cipriano e nei viali Italia e San Bartolomeo, zone più vicine agli attracchi e al problema. Questo atto non ci spaventa né ci ferma; del resto quando si intraprendono iniziative di questo tipo – spiega – è da mettere in conto". Il movimento non molla e sta pensando di potenziare la diffusione delle informazioni anche attraverso altre modalità. Già fissato il prossimo appuntamento per la terza iniziativa in programma che vedrà un presidio allestito presso piazza Beverini il prossimo venerdì 27 ottobre. "La ’Rete’ – ne ribadisce il messaggioTortorelli – non è contraria all’arrivo delle navi da crociera alla Spezia, ma la questione cruciale è che il turismo, compreso quello croceristico, è un fenomeno da gestire dando priorità all’interesse pubblico che, in questo caso, riguarda la salute dei cittadini e l’ambiente". Soddisfazione da parte dell’avvocato Antonini, legale della Rete che sottolinea il raggiungimento dell’obiettivo di questa prima fase con il procedere delle indagini e il lavoro della Procura.

Alma Martina Poggi