ELENA SACCHELLI
Cronaca

“Barriere” all’asilo di Sarzanello. Mobilitazione per un bimbo disabile

La famiglia amareggiata: "Problemi segnalati da tempo". La sindaca assicura: "Subito una soluzione"

L’alunno ha difficoltà motorie e non può accedere né al giardino né al primo piano; Ponzanelli ha scritto alla famiglia e ha fatto intervenire l’ufficio tecnico

L’alunno ha difficoltà motorie e non può accedere né al giardino né al primo piano; Ponzanelli ha scritto alla famiglia e ha fatto intervenire l’ufficio tecnico

Sarzana (La Spezia), 13 giugno 2024 – A causa della mancanza di camminamenti che consentano il passaggio della carrozzina, il bambino disabile non può accedere al giardino esterno dell’asilo di Sarzanello, dove la prossima settimana dovrebbe svolgersi la recita di fine anno. Per protestare verso una situazione che si protrae da tempo le famiglie dei suoi compagni lanciano un ultimatum: “Se entro il 21 giugno il bambino non sarà nelle condizioni di accedere all’area esterna, la recita non la farà nessuno”.

Una situazione spiacevole di cui, assicura Claudia Macchini, la scuola ha messo ha conoscenza il Comune da inizio anno scolastico: "Mio figlio in quel giardino non è mai andato e prima di rivolgermi alla stampa ho aspettato fin troppo. A seguito delle Pec che inviato agli uffici comunali speravo che le cose si potessero risolvere senza bisogno di clamore”.

Proprio ieri mattina la mamma del bimbo, esasperata dal fatto che il figlio non abbia mai potuto accedere al giardino della scuola, ci ha riferito di essersi recata al Commissriato di Sarzana per fare un esposto: "Proprio mentre ero al Commissariato mi è arrivata una telefonata con cui mi veniva comunicato che gli operai erano appena arrivati all’asilo per depositare mattonelle per realizzare il camminamento”. Mattonelle che, a detta della madre, non sarebbero però sufficienti a creare la piattaforma per rendere accessibile l’area al figlio in carrozzina.

"Il personale incaricato dai lavori pubblici ha installato nel mese di maggio un percorso esterno che rendesse accessibile il giardino della scuola superando la presenza del ghiaino che vi insiste – si legge nella lettera che la sindaca Cristina Ponzanelli ha inviato ieri ai genitori del bambino –. Il percorso è stato installato mediante piastre di graniglia cementate a terra, collocate per la lunghezza indicata dal personale scolastico”. E ha concluso: “Ho appreso solo dalla vostra comunicazione a mezzo stampa che il percorso necessita di essere allungato di altri 5 metri ed è stato organizzato un intervento di adeguamento con l’auspicio che possa essere risolutivo e consentire a tutti i bambini di svolgere la recita”,