Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Emozioni finali: si sfidano le giovani stelle

Oggi dalle ore 14 i ‘duelli’ decisivi. Il canadese Weekes se la vedrà con il neozelandese Loutit, la giapponese Saito con la russa Korneeva

La pioggia non ha fermato il 38° Torneo Internazionale Giovanile Under 18 ‘Città di Prato’. Ieri si sono disputati i match di semifinale e oggi, a partire dalle 14 (ingresso libero al Tc Prato) andranno in scena le finali, che purtroppo non vedranno italiani fra i protagonisti. Nel tabellone femminile l’azzurra Francesca Pace non è riuscita a raggiungere la finale e ha dovuto lasciare spazio alla giovanissima giapponese Sara Saito (favorita numero due del tabellone, classe 2006). L’asiatica ha superato la giocatrice italiana per 2-0 (7-5, 7-6) al termine di una sfida molto combattuta e decisa da pochi punti. Nell’altra semifinale la giocatrice russa, nata nel 2007, Alina Korneeva, che a Prato gioca senza bandiera, ha superato la marocchina numero 3 del seeding, Aya Aouni, per 2-0 (6-4, 6-3). Finale femminile tutta fra giocatrici Under 16, a conferma che il torneo pratese premia davvero le future stelle del tennis mondiale.

Nel tabellone maschile il favorito numero uno, il canadese Jaden Weekes, ha sconfitto l’azzurro Lorenzo Sciahbasi, marchigiano che gioca per il Match Ball Firenze, con un secco 2-0 (6-1, 6-4). Primo set a senso unico con molti errori dell’azzurro mentre il secondo set è stato più equilibrato, ma la solidità del mancino nord-americano ha prevalso sull’estrosità dell’italiano. Nella parte bassa il neozelandese Jack Loutit, anche lui mancino, ha battuto il giapponese Kenta Miyoshi per 2-0 (6-3, 6-3). La finale tra due giocatori mancini è una novità al Tc Prato. "Speriamo che sia sinonimo di spettacolarità – spiega il direttore sportivo del Tc Prato, Franco Mazzoni – da una parte la regolarità del canadese mentre dall’altra la velocità del neozelandese. Al femminile peccato per la nostra Pace, ma di fronte avremo due under 15 che provengono da aree tennistiche importanti. Sono sicuro che sarà un grande match che avrà inizio alle 14 sul centrale Ciardi-Focosi. Per i tanti appassionati di tennis è davvero una grande occasione per vedere giocatori di livello mondiale".

Passando ai doppi, la prima coppia finalista nel femminile è quella composta dalla lituana Patricja Paukstyte e dalla danese Rebecca Munk Mortensen, che hanno superato in semifinale il duo Li-Preston per 2-0 (6-1, 6-4). In finale troveranno la coppia vincente della sfida fra Korneeva-Simunyu e Saito-Yang. Al maschile invece Michal Krajci e Benjamin Torrealba hanno superato il duo Boika-Nerlindorn per 2-0 (7-6, 7-6) e ora attendono i vincitori del match, giocato ieri in tarda serata, tra gli azzurri Nosei-Sciahbasi e la coppia Loutit-Miyosh.

Il direttore del torneo è il maestro Antonio Maccioni, mentre come giudice arbitro della manifestazione è stato designato Riccardo De Biase, assistito da Fiorella Puggelli. Come tradizione verrà assegnato il Trofeo Loris Ciardi a chi conquista la manifestazione per due volte consecutive mentre ai vincitori verranno assegnati il Trofeo delle Nazioni, il Trofeo Marini Industrie e il Trofeo Concessionaria Checcacci.

Leonardo Montaleni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?