Una scena del film 'L'ufficiale e la spia'
Una scena del film 'L'ufficiale e la spia'

Prato, 13 dicembre 2019 - Nelle ultime due settimane dell’anno si danno battaglia i titoli di punta della stagione cinematografica. Al cinema Eden ecco il film più natalizio del momento, uno dei film che potrebbe sbancare al botteghino di fine 2019; “Il primo Natale”, scritto diretto ed interpretato da Ficarra e Picone che scherzano con la storia. Un ladro e un sacerdote si ritrovano inspiegabilmente catapultati nella Palestina dell’anno zero. Gesù è appena nato. E la minaccia più grossa si chiama Erode. I due comici siciliani fanno il possibile per costruire un film per il grande pubblico, strizzando l’occhio alla comicità semplice e popolare. Rispetto alla media della commedia italiana degli ultimi anni, è oro colato. Sempre all’Eden, tre proseguimenti; il cartoon campione d’incasso targato Disney “Frozen 2: il segreto di Arendelle”, il giallo pieno di star “Cena con delitto” (nel cast Daniel Craig, Jamie Lee Curtis, Chris Evans, Don Johnson e Cristopher Plummer) anche in lingua originale lunedì 16 ore 21,15 e l’ultima regia di Woody Allen che ha diviso pubblico e critica, “Un giorno d pioggia a New York”.

Programmazione “affollata” anche al cinema Terminale con due pellicole rivolte in particolar modo al pubblico dei cinefili. Seconda settimana per “Qualcosa di meraviglioso”, tenera storia commovente di un ragazzino sfuggito alla miseria della sua terra, il Bangladesh. In Francia con il padre per ricostruirsi una vita. Unica forza: il talento nel gioco degli scacchi. Sarà il maestro della scacchiera interpretato da Gerard Depardieu a cambiargli la vita a tal punto da trasformarlo nel campione di scacchi di Francia. Ispirato ad una storia vera. L’altro film programmato ad orari alterni è “Il paradiso probabilmente” scritto diretto ed interpretato da Elia Suleiman già autore di “Il tempo che ci rimane”e di uno degli episodi di”7 days in Havana”. Martedì 17 dicembre, “Nel corso del tempo”per il ciclo dedicato al grande regista tedesco Wim Wenders.

Nella saletta cinema del Pecci un cartellone ricco di proposte; novità e proseguimenti. Confermato il capolavoro di Roman Polanski, “L’ufficiale e la spia”, uno dei film più belli del 2019. E confermato anche il capolavoro di Martin Scorsese, “The irishman”. Tra i due film firmati da autentici maestri del cinema, si fa spazio il cinema indipendente rappresentato da “Nancy”, premio alla miglior sceneggiatura al Sundance Film Festival di Robert Redford. Da segnalare anche “Escher – viaggio nell’infinito”. Tra le proposte dell’Omnia Center del parco Prato, l’ottimo debutto nella regia dell’attore Marco D’Amore con “L’immortale”, praticamente il prequel della serie “Gomorra”che racconta l’infanzia e l’educazione “criminale”del personaggio Ciro Di Marzio.
Federico Berti