Galciana ricorda Sassoli: ecco vincitori e riconoscimenti del premio giornalistico

La Pro Loco di Galciana li ha annunciati in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa. La premiazione il 7 settembre

David Sassoli

David Sassoli

Galciana (Prato), 3 maggio 2024 – Galciana ricorda David Sassoli con la prima edizione del premio giornalistico nazionale, assegnato ad autori di due servizi e articoli dedicati a temi sulla tutela e valorizzazione dell'ambiente. Vincitori e riconoscimenti sono stati annunciati oggi, 3 maggio, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa.

Dalla Pro Loco di Galciana, che ha fondato ed organizza il premio, intitolato all'ex giornalista e conduttore televisivo ed ex presidente del Parlamento Europeo. Il premio è riservato a giornalisti under 40, tema della prima edizione era "L'Europa e i territori". Per la sezione radio-Tv e premio assoluto (1500 euro complessivi) la giuria ha scelto il servizio di Cecilia Andrea Bacci, dedicato alla vicenda del Lago Bianco, andato in onda su Indovina chi viene a cena, programma di Rai Approfondimento. Il servizio tratta dei danni ambientali conseguenti la realizzazione di piste per i mondiali di sci in Valtellina con distruzione di un bosco protetto da direttiva Ue. E della successiva distruzione del lago Bianco per alimentare l'innevamento artificiale. L'Ue ha da tempo aperto una procedura d'infrazione e lo scorso marzo il Parlamento Europeo ha ribadito che il dossier sul Lago Bianco non può essere archiviato.

Per la sezione web, il premio da 500 euro sarà assegnato ad Alberto Alessi che ha portato alla luce sul sito LumsaNews.it la vicenda di Berceto, borgo di duemila anime fra i boschi dell'Appennino parmense che si e aggiudicato un bando dell'Unione Europea per realizzare un impianto per la produzione di energia sostenibile, alimentato con potature di alberi. La giuria ha assegnato la menzione per i giornalisti Salvatore Catalano per un servizio tv su Pnrr e riforestazione e Simone Matteis per un articolo web sulle lauree europee. Quest'anno non viene assegnato il premio destinato a carta stampata ed agenzie.

La cerimonia di premiazione del premio giornalistico nazionale in ricordo di David Sassoli si svolgerà il prossimo 7 settembre a Galciana, alla presenza di personalità del mondo istituzionale, politico, giornalistico e culturale. A Galciana, frazione del comune di Prato, nacque Rosanna Ghelardi, madre di Sassoli e lì abitava Eunice Nesti, la nonna del giornalista e politico, che presso di lei trascorreva periodi da bambino e adolescente. A Galciana, per salutare i vecchi amici, Sassoli sostava, ogni volta che il lavoro di giornalista e gli impegni di politico lo chiamavano in Toscana. Si ricorda la sua presenza anche durante il mandato di presidente del Parlamento Europeo, che ricoprì dal 2019. Sassoli mori l'11 gennaio 2022 in seguito a lunga malattia. In occasione del secondo anniversario dalla ricorrenza, la Pro Loco di Galciana annunciò l'istituzione del Premio.

I membri della giuria della prima edizione del 2024 del Premio giornalistico nazionale in ricordo di David Sassoli, tutti giornalisti di lunga esperienza, sono: presidente della giuria Piero Ceccatelli, Stefano Fabbri dell’ordine dei giornalisti della Toscana, Claudio Vannacci di Notizie di Prato-Toscana TV, Sara Bessi de La Nazione, Alessandro Formichella del Tirreno, Giancarlo Gisonni di TV Prato, Patrizia Scotto di Santolo – White Radio.Il premio giornalistico nazionale in ricordo di David Sassoli è sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, dall'Associazione Albergatori Pratesi, oltre ad essere patrocinato dal Comune di Prato, dalla Provincia di Prato, dalla Regione Toscana e dall'Ordine dei Giornalisti della regione Toscana. Inoltre, è in attesa di ricevere il patrocinio dal Ministero della Cultura, dal Parlamento Europeo e dalla Presidenza della Repubblica Italiana. Maurizio Costanzo