Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Villa Medicea: finalmente i rinforzi

Il direttore Sbaraglio e Casciu (Musei della Toscana): "Nuovo personale in arrivo grazie all’ultimo concorso"

Stefano Casciu, direttore dei musei di Toscana per il Mibac (foto Serra)
Stefano Casciu, direttore dei musei di Toscana per il Mibac (foto Serra)
Stefano Casciu, direttore dei musei di Toscana per il Mibac (foto Serra)

Villa medicea, a Poggio a Caiano in arrivo nuovo personale. Negli ultimi tre anni, lo ricordiamo, c’è stato un dimezzamento degli addetti per via dei pensionamenti e il concorso del 2019 ha avuto pesanti rallentamenti a causa del Covid. Nei giorni scorsi è uscita la graduatoria del concorso Mibac per 1.052 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, profilo assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza. Sarà una boccata d’ossigeno importante per questa villa che negli ultimi mesi è stata al centro dell’attenzione. Nelle scorse settimane la scuola media Martin Luther King di Pistoia aveva organizzato una visita per due classi ma disagi e incomprensioni hanno caratterizzato quella giornata, culminata con una lettera di protesta. A tal proposito Stefano Casciu, direttore regionale musei della Toscana, e Lorenzo Sbaraglio, direttore della Villa precisano alcuni aspetti: "Riteniamo opportuno ribadire che la vicenda si è verificata per un’assenza improvvisa e non prevedibile di personale, verificatasi per cause di forza maggiore la mattina stessa della gita. Gli studenti hanno atteso all’esterno del parco solo pochi minuti. La visita alla villa è stata loro garantita secondo gli orari previsti, così come a tutte le persone che avevano prenotato. La mancanza di personale nella villa di Poggio è un problema oggettivo e purtroppo diffuso nella maggior parte delle realtà museali, e non dipende né dalla direzione regionale musei della Toscana né dalla direzione della villa. La situazione è però destinata a migliorare grazie all’imminente assunzione di nuovo personale di vigilanza proveniente dal concorso nazionale appena concluso. Nuovo personale è quindi previsto anche per la villa di Poggio".

Sul tema sono intervenute Luciana Bartolini, consigliere regionale della Lega e Diletta Bresci, capogruppo Lega a Poggio. "Resto davvero allibita – dice la Bartolini – ed è un fatto che denota disorganizzazione, un brutto biglietto da visita per la stessa località". "Sebbene essa non rientri nelle competenze comunali, mi domando – prosegue la Bresci - come si possa permettere che il nostro bene turistico più prezioso sia oggetto di una gestione così inefficiente".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?