Tutela animali. Censite 27 colonie feline

L'amministrazione comunale di Montemurlo ha aumentato le risorse per la tutela degli animali, con l'obiettivo di implementare il controllo del territorio e sensibilizzare i proprietari di animali domestici. Tra le azioni intraprese, sterilizzazione e censimento delle colonie feline, collaborazione con la Lipu per la tutela dell'avifauna e con l'associazione "Fare Ambiente" per la verifica dei reati contro gli animali.

Tutela animali. Censite 27 colonie feline
Tutela animali. Censite 27 colonie feline

Più risorse per la tutela degli animali. Continua l’attenzione dell’amministrazione comunale verso il benessere degli animali. Nel 2023 la spesa per questo settore ha sfiorato le 30mila euro, nel corso del mandato del sindaco calamai è complessivamente aumentata di circa 10mila euro. Tra le principali azioni portate avanti, il Comune, in collaborazione con la Lav, negli ultimi mesi ha effettuato la sterilizzazione ed il censimento dei gatti delle circa 27 colonie feline del territorio e, proprio recentemente, al centro culturale ’La Gualchiera’ si è svolto il primo corso per responsabile di colonia felina.

Insieme alla Lipu prosegue invece l’impegno per la tutela e il soccorso dell’avifauna. Grazie ai volontari della Vab Montemurlo, tutti gli uccelli trovati feriti sul territorio vengono trasportati al centro Lipu di Vicchio nel Mugello, dove sono curati e poi reimmessi in natura. A seguito dell’alluvione che ha colpito il territorio, l’associazione Lipu, in segno di solidarietà con quanto successo, ha deciso di non addebitare per l’anno 2023 il costo della convenzione al Comune di Montemurlo. E’ continuata per tutto il 2023 anche la collaborazione tra le guardie zoofile dell’associazione ’Fare ambiente’ e la polizia municipale per la verifica di tutte le situazioni di non corretta detenzione degli animali. Si tratta di un’attività che ha l’obbiettivo di implementare il controllo del territorio in relazione ai reati che vanno a ledere i diritti degli animali, come la non corretta gestione degli animali domestici – conclude l’assessore Vignoli - Una convenzione dunque che ci permetterà di intervenire con più celerità ed efficacia in quei casi di sospetto maltrattamento dei animali o la loro non corretta gestione. La convenzione è anche finalizzata alla sensibilizzazione dei proprietari di animali domestici verso comportamenti corretti, uno su tutti la raccolta delle deiezioni canine".